Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home
Skip to content

Sondaggi

Che cosa vorresti trovare su sibari.info
  

Chi è online

Abbiamo 29 visitatori online
BUONA PASQUA 2014
Scritto da administrator   
sabato, 19 aprile 2014 08:07

Image

A TUTTI GLI AFFEZIONATI AMICI FREQUENTATORI DEL NOSTRO SITO AUGURIAMO UNA SANTA E  SERENA PASQUA DI RESURREZIONE

le foto della tradizionale processione del Venerdì Santo in Cassano, sono state scattate nel 1961.
Leggi tutto...
20 Aprile Pasqua di Resurrezione
Scritto da p.E.Bianchi   
domenica, 20 aprile 2014 12:32

ImageDal Vangelo di Gesù Cristo secondo Giovanni 20,1-9.  -   Nel giorno dopo il sabato, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di buon mattino, quand'era ancora buio, e vide che la pietra era stata ribaltata dal sepolcro.  Corse allora e andò da Simon Pietro e dall'altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l'hanno posto!». 

Uscì allora Simon Pietro insieme all'altro discepolo, e si recarono al sepolcro.  Correvano insieme tutti e due, ma l'altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Chinatosi, vide le bende per terra, ma non entrò.

Giunse intanto anche Simon Pietro che lo seguiva ed entrò nel sepolcro e vide le bende per terra, e il sudario, che gli era stato posto sul capo, non per terra con le bende, ma piegato in un luogo a parte. 

Allora entrò anche l'altro discepolo, che era giunto per primo al sepolcro, e vide e credette.  Non avevano infatti ancora compreso la Scrittura, che egli cioè doveva risuscitare dai morti.

Leggi tutto...
Così ci vede "La Stampa" di Torino
Scritto da A.M.Cavallaro   
domenica, 20 aprile 2014 08:25
ImageFra qualche settimana Cassano riceverà la visita di Papa Francesco, un fatto storico per la nostra diocesi e per la nostra città. Siamo tutti in trepida attesa, fervono i preparativi, anche se il vescovo mons. Galantino ha più volte detto pubblicamente di non fare spese pazze è ovvio che comunque sia necessario prepararsi per affrontare una marea di fedeli che invaderanno il territorio in quei giorni. A dirla così sembrerebbe  che la vita scorra tranquillamente, le funzioni religiose per la S.Pasqua sono state frequentate come al solito, quindi tutto sereno e pacifico, allora chissà perché i cronisti della Stampa di Torino in un recente servizio hanno scritto: “Cassano allo Ionio è un posto spaventoso. Perché la paura è un contagio” …” è uno dei posti a più alta concentrazione criminale d’Italia. Per questo nessuno piange un bambino di tre anni”. E noi aggiungiamo, che anche l’uccisione di un prete, don Lazzaro Longobardi sembra già passata nel dimenticatoio. Qui tutto scorre come la pioggia su un telo di plastica, senza lasciare traccia. Nella seconda parte l’articolo e il filmato de “La Stampa” e, quasi dimenticavamo, BUONA PASQUA.
Leggi tutto...
Cassano-Anas:Rievocazione Tragedia Greca
Scritto da M. Silenzi Visalli   
giovedì, 17 aprile 2014 08:13
Image
Maurizio Silenzi Visalli
L'Anas, a Cassano (CS), ha messo in scena una storica rievocazione teatrale: la tragedia greca del 3° megalotto Roseto-Sibari
- Informo con piacere che si è svolta una importante rievocazione storica ed artistica nel territorio della Magna Grecia, e più precisamente proprio a Cassano. Del resto, se non qui, dove? Infatti la sofisticata sceneggiatura si è rifatta addirittura alle origini del coro ciclico per il ditirambo in onore di Dioniso, introdotta da Arione (poeta e musico di Metimna) alla fine del 7° secolo a.C. Occorre ricordare che fu proprio dal ditirambo di questo arcaico artista, che sarebbe poi nata la tragedia attica. Promotrice e finanziatrice di questa importante celebrazione culturale è stata l'ANAS. Il teatro scelto per lo svolgimento dello spettacolo è stato quello della piana di Sibari. La tragedia rappresentata è stata quella del progetto per il cosiddetto 3° megalotto della nuova-nuova 106 Roseto-Sibari.
Leggi tutto...
Le ragazze e il sesso
Scritto da L. Chiarello   
giovedì, 17 aprile 2014 07:48
ImageUna recente inchiesta sulle giovanissime e il sesso, pubblicata qualche giorno fa da il Fatto Quotidiano, ha rivelato in maniera impietosa come, per alcune quattordicenni, la propria condizione sessuale sembrerebbe essere diventata una sorta di status, indispensabile per essere accettate nel gruppo e, in particolare, dalle coetanee. Sesso, dunque, vissuto come un ennesimo gadget da consumare; sesso da perseguire a qualunque costo come merce di scambio sociale, dovunque capiti e con chiunque capiti, preferibilmente con sconosciuti, magari meglio se ubriache, per non ricordare il giorno dopo quella strisciante sensazione di squallore o chissà, addirittura di dolore provato.  Purché lo si faccia e purché non si arrivi al tempo massimo imposto convenzionalmente dal gruppo: chi arriva al secondo liceo senza aver vissuto questa esperienza viene considerata una “sfigata” ed irrimediabilmente isolata, sottoposta a scherno e disprezzo.Siamo nella Milano bene, in un importante liceo cittadino, e, al lunedì mattina, davanti a scuola, queste quattordicenni e quindicenni si incontrano; alcune di loro annunciano trionfalmente di aver compiuto il fatidico passo. (in coda l’articolo del Fatto Quotidiano)
Leggi tutto...
Renzi e Grillo- Evasione fiscale: questa sconosciuta
Scritto da E.Veltri   
lunedì, 14 aprile 2014 09:03
ImageRenzi, perchè non parli di evasione fiscale? E' il titolo dell'articolo settimanale del direttore dell'Espresso, Bruno Manfellotto. Renzi su Twitter a un giovane che gli faceva notare come nel suo programma “ non ci sia traccia di lotta all'evasione” ha risposto:” Vedrai, vedrai sull'evasione”. Nel documento di economia e finanza( DEF) approvato dal consiglio dei ministri il “ vedrai,vedrai” è sintetizzato così:” sarà necessario rafforzare l'attività conoscitiva e di controllo delle agenzie fiscali attraverso l'uso prioritario dei sistemi informatici con interconnessioni fra tutte le banche dati esistenti”. Evviva! La tecnologia risolverà i problemi che la politica non ha mai voluto risolvere non perchè non fosse capace di connettere le banche dati, ma per ragioni biecamente elettorali e di potere. Nessun leader vuole parlare e, soprattutto, intervenire sulla montagna di evasione fiscale del paese che sottrae alle casse dello stato circa 200 miliardi di euro all'anno ,mettendo a rischio tutti i servizi essenziali: Sanità, Pensioni, Scuola, Ricerca, Università ecc, per non perdere il voto di circa 11 milioni di evasori, grandi e piccoli.
Leggi tutto...
La dott.ssa Luppino ci ha lasciato
Scritto da Staff.redazione   
domenica, 13 aprile 2014 07:45
Image
La dottssa Silvana Luppino
Ieri intorno a mezzogiorno in quel di Rogliano, la dott.ssa Silvana Luppino da oltre 35 anni direttrice del Museo Archeologico Nazionale di Sibari ha lasciato il mondo terreno. La ferale e improvvisa notizia ha colpito tutti coloro che la conoscevano e stimavano come professionista seria e integerrima e certamente lascia un notevole vuoto nella struttura museale che ha visto nascere, tanto da poterla definire una sua creatura. L’abbiamo vista nei tristi giorni dell’alluvione prodigarsi nel tentativo di fare il possibile per poter prosciugare l’acqua che aveva inondato gli scavi archeologici del Parco del Cavallo e affannarsi nello spiegare ai numerosissimi politici, che in quell’occasione visitavano il sito, le varie problematiche da affrontare per riportare alla normale fruibilità quello che era stato il suo campo di lavoro. Lavoro che le aveva dato molte soddisfazioni ma anche tantissime amarezze. Non sempre sono state condivise le sue idee sulla gestione dell’archeologia di Sibari, ma ella ha sempre tenuto conto dei punti di vista alternativi rispettando, però, in modo ferreo le normative e le leggi dello stato.
(in coda alcuni comunicati stampa)
Leggi tutto...
<< Inizio < Precedente 1 2 3 Prossimo > Fine >>