Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Arte arrow Un sibarita tra i maestri di fisarmonica
Skip to content
Un sibarita tra i maestri di fisarmonica PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
giovedý, 22 marzo 2007 16:57

Domenico Tunno ha conseguito il diploma con il massimo dei voti e la lode.
Per dicembre ci sarà un concerto a cui parteciperanno grandi musicisti.

SIBARI – Un sibarita alla conquista del mondo con una fisarmonica.
Nei giorni scorsi, con il massimo dei voti e la lode, il Centro Didattico Musicale Italiano di Ancona ha conferito il diploma di maestro di fisarmonica al giovane Domenico Tunno. Al termine di severi esami tenuti da due oscar mondiali della fisarmonica, i maestri Gervasio Marcosignori e Bio Boccosi.

DOMENICO TUNNO
DOMENICO TUNNO
Quanto basta, insomma, per celebrare con orgoglio l’ingresso del ventiseienne sibarita nell’olimpo della fisarmonica e dei suoi cultori, con un repertorio vasto e prezioso.
Tunno, in effetti apprezzato fin da bambino per le sue capacità e doti musicali, vanta al suo attivo un ricco e invidiato curriculum. Studente con profitto dei corsi di alto perfezionamento dei maestri Lucio Cortese, Francesco Visentin, Gianluca Pica, Vladimir Zubitsky, Claudio Jacomucci, Natalie Boucheux, Jacques Mornet; ospite di numerose trasmissioni televisive locali, vincitore indiscusso di diversi concorsi nazionali ed internazionali di fisarmonica.
Una lunga elencazione di meriti e premi, più che sufficiente a delineare un profilo esaustivo di un artista le cui radici, nonostante il successo sono rimaste legate a Sibari, qui Tunno dirige una scuola di fisarmonica.
Per lui pronto un altro impegno futuro. A dicembre, infatti, con i buoni uffici di Tunno, gli Oscar mondiali della fisarmonica sceglieranno proprio Sibari per uno dei loro concerti. E scusate se è poco.

NB: AUTORE Gianpaolo Iacobini FONTE: La Provincia Cosentina del 21.10.2001

 

< Precedente   Prossimo >