Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Spirito e Fede arrow Vangelo di Domenica 16 Ottobre 2016
Skip to content
Vangelo di Domenica 16 Ottobre 2016 PDF Stampa E-mail
Scritto da don M.Munno   
giovedý, 13 ottobre 2016 09:19
ImageDal Vangelo di Gesù Cristo secondo Luca 18,1-8. - In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli una parabola sulla necessità di pregare sempre, senza stancarsi: «C'era in una città un giudice, che non temeva Dio e non aveva riguardo per nessuno. In quella città c'era anche una vedova, che andava da lui e gli diceva: Fammi giustizia contro il mio avversario. Per un certo tempo egli non volle; ma poi disse tra sé: Anche se non temo Dio e non ho rispetto di nessuno, poiché questa vedova è così molesta le farò giustizia, perché non venga continuamente a importunarmi».

E il Signore soggiunse: «Avete udito ciò che dice il giudice disonesto. E Dio non farà giustizia ai suoi eletti che gridano giorno e notte verso di lui, e li farà a lungo aspettare? Vi dico che farà loro giustizia prontamente. Ma il Figlio dell'uomo, quando verrà, troverà la fede sulla terra?».

Image

Viale magna grecia, 1 – 87011 Cassano all’Ionio (CS) – Tel. 098174014

 

 “in-formati”

Foglio settimanale parrocchiale

di formazione e informazione

 

16 – 23 OTTOBRE 2016

camminando insieme

Image

Image

 

Riflettiamo “insieme” sulla Parola di Dio della Domenica

16 Ottobre 2016

XXIX Domenica del Tempo Ordinario – C

(Es 17,8-13; Sal 120; 2Tm 3,14 - 4,2; Lc 18,1-8)

 

Il tema della fede, dopo la richiesta dei discepoli («accresci in noi la fede!») e il lebbroso samaritano guarito e salvato, è presente anche in questa XXIX domenica del tempo ordinario, che dopo la parabola della vedova importuna e del giudice iniquo, ci fa ascoltare l’interrogativo provocatorio di Gesù: «Ma il Figlio dell’uomo, quando verrà, troverà la fede sulla terra?». Dalla parabola presentata nel Vangelo di questa domenica, così come dalla “preghiera di ringraziamento” del samaritano di domenica scorsa, si evince come preghiera e fede siano realtà intimamente connesse.

Una lettura superficiale della pagina del Vangelo di questa domenica potrebbe portare a pensare che pregare significhi semplicemente presentare a Dio le proprie necessità, in modo che Dio, dopo la nostra insistenza, ci esaudisca, faccia ciò che noi desideriamo. Così, infatti, fa il giudice iniquo con la vedova importuna: per non essere importunato più,  fa’ giustizia alla vedova contro il suo avversario.

Le parole di Gesù, che fanno seguito a questa parabola, però, aiutano a capire che Dio non ha nulla a che fare con il giudice, che Egli non esaudisce le richieste che gli presentiamo a motivo della nostra insistenza, “Dio – invece – fa giustizia prontamente” “verso i suoi eletti che gridano a lui giorno e notte”, “non li farà aspettare”. Dio, infatti, conosce le nostre necessità ancor prima che gliele presentiamo, Gli stiamo a cuore! Ma non possiamo confondere Dio con un “distributore” di grazie e di favori! L’aveva ben capito il lebbroso samaritano del Vangelo di domenica scorsa: la cosa più importante non è la guarigione, ma la salvezza che si ottiene mediante la fede, che è comunione profonda con Dio!

È particolarmente interessante la “coincidenza liturgica” che in questa domenica ci fa ascoltare proprio queste parole dell’Apostolo Paolo rivolte, con Timoteo, a ciascuno di noi: «la salvezza si ottiene mediante la fede in Cristo Gesù»! Per alimentare proprio questa fede San Paolo afferma: «Tutta la Scrittura, ispirata da Dio, è anche utile per insegnare, convincere, correggere ed educare nella giustizia, perché l’uomo di Dio sia completo e ben preparato per ogni opera buona». Da tale consapevolezza, perciò, l’esortazione accorata: «Ti scongiuro davanti a Dio e a Cristo Gesù, che verrà a giudicare i vivi e i morti, per la sua manifestazione e il suo regno: annuncia la Parola, insisti al momento opportuno e non opportuno, ammonisci, rimprovera, esorta con ogni magnanimità e insegnamento»!

La preghiera, non fatta solo di richieste, come fosse una “lista della spesa” dev’essere “comunione”, dialogo con Dio che ci interpella attraverso la Sua Parola e gli eventi della nostra vita e della storia, risposta a quanto Dio ci chiede! È questa la preghiera della fede che salva!

La preghiera diventa così “comunione” anche con gli altri uomini, in cammino come noi, perché non soccombiamo alle forze del male.

Bella, a questo proposito, è l’immagine di “comunione” che ci viene presentata nella prima lettura: Mosè che dialoga con Dio a favore del suo popolo e che viene sostenuto da Aronne e da Cur, perché il cammino della fede, necessariamente, dev’essere un cammino di “comunione” ... nessuno può credere e salvarsi da solo! Paolo, infatti, esortava Timoteo a ricordarsi di “coloro” da cui aveva imparato a “camminare nella fede”.

Che la nostra preghiera sia sempre espressione di comunione e di vera fede ... e sperimenteremo come “Dio fa giustizia prontamente ai suoi eletti che gridano a lui giorno e notte” nel “giusto” Gesù, il Signore che ama ed offre la vita per i suoi nemici! Amen.

 

AVVISI

 

- Ogni LUNEDÌ E GIOVEDÌ, dalle ore 19:00 alle ore 20:00, si tengono, presso il salone della chiesa “Sant’Eusebio” le CATECHESI per GIOVANI E FAMIGLIE.

PER TUTTO IL PERIODO DELLE CATECHESI il MERCOLEDÌ la S. Messa sarà celebrata nella chiesa “San Giuseppe” e a seguire ci sarà l’Adorazione Eucaristica settimanale mentre il GIOVEDÌ la S. Messa sarà celebrata nella chiesa “Sant’Eusebio”, in modo da potersi spostare subito dopo nel salone.

 

 - OGNI VENERDÌ, alle ore 15:00, nella chiesa “San Giuseppe”, sarà recitata la CORONCINA DELLA DIVINA MISERICORDIA e ci sarà un momento di preghiera NELL’ORA DELLA MISERICORDIA.

 

- SABATO 23 OTTOBRE, alle ore 18:00, presso la chiesa “Sant’Eusebio”, S. E. MONS. FRANCESCO SAVINO, Vescovo della Diocesi di Cassano all’Jonio, amministrerà il sacramento della Confermazione ad un gruppo di adolescenti, giovani e adulti.

 

- DOMENICA prossima, 23 OTTOBRE, si celebra la GIORNATA MISSIONARIA MONDIALE. Tutte le OFFERTE raccolte durante le celebrazioni saranno destinate alle MISSIONI.

 

DOMENICA 16 OTTOBRE verde

 

Ë XXIX DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Liturgia delle ore prima settimana

Es 17,8-13; Sal 120; 2Tm 3,14 - 4,2; Lc 18,1-8

Il mio aiuto viene dal Signore

Ore 8,30 – Chiesa “S. Giuseppe”: S. MESSA

Def. Giuseppina, Felicia, Maddalena

 

Ore 11,00 – CHIESA “S. EUSEBIO”: S. MESSA

Pro populo BATTESIMI

 

Ore 18,00 – CHIESA “S. EUSEBIO”: S. MESSA

Def. Emilio, Rosina

 

LUNEDI’ 17 OTTOBRE rosso

 

Liturgia delle ore prima settimana

S. Ignazio di Antiochia - memoria

Ef 2,1-10; Sal 99; Lc 12,13-21

Il Signore ci ha fatti e noi siamo suoi

 

Ore 18,00 – CHIESA “S. EUSEBIO”: S. MESSA

Def. Angelo, Vincenzo

 

Ore 19,00 – SALONE “S. EUSEBIO”:

CATECHESI PER GIOVANI E FAMIGLIE

 

MARTEDI’ 18 OTTOBRE rosso

 

SAN LUCA Evangelista - Festa

Liturgia delle ore propria

2Tm 4,10-17b; Sal 144; Lc 10,1-9

I tuoi santi, Signore, dicano la gloria del tuo regno

 

 

Ore 18,00 – Chiesa “S. Giuseppe”: S. MESSA

Def. Eugenio

MERCOLEDI’ 19 OTTOBRE verde

 

Liturgia delle ore prima settimana

Ef 3,2-12; Cant. Is 12,2-6; Lc 12,39-48

Attingerete acqua con gioia alle sorgenti della salvezza

 

 

Ore 18,00 – Chiesa “S. Giuseppe”: S. MESSA

Def. Concetta

 

Segue: ADORAZIONE EUCARISTICA

 

GIOVEDI’ 20 OTTOBRE verde

 

Liturgia delle ore prima settimana

Ef 3,14-21; Sal 32; Lc 12,49-53

Dell’amore del Signore è piena la terra

 

Ore 15,30 in poi – “S. Giuseppe”: CATECHISMO

 

Ore 18,00 – CHIESA “S. EUSEBIO”: S. MESSA

Def. Cecilia

 

Ore 19,00 – SALONE “S. EUSEBIO”:

CATECHESI PER GIOVANI E FAMIGLIE

 

VENERDI’ 21 OTTOBRE verde

 

Liturgia delle ore prima settimana

Ef 4,1-6; Sal 23; Lc 12,54-59

Noi cerchiamo il tuo volto, Signore

 

Ore 15,00 – Chiesa “S. Giuseppe”:

PREGHIERA NELL’ORA DELLA MISERICORDIA

 

Ore 15,30 in poi – “S. Giuseppe”: CATECHISMO

 

Ore 18,00 – CHIESA “S. EUSEBIO”: S. MESSA

Def. Margerita, Elvira

SABATO 22 OTTOBRE bianco

 

Liturgia delle ore prima settimana

S. Giovanni Paolo II – mem. fac.

Ef 4,7-16; Sal 121; Lc 13,1-9

Andremo con gioia alla casa del Signore

 

Ore 8,30 – Chiesa “S. Giuseppe”: S. MESSA

 

Ore 15,30 in poi – “S. Giuseppe”: CATECHISMO

ORE 18,00 – CHIESA “S. EUSEBIO”: S. MESSA

AMMINISTRAZIONE DEL SACRAMENTO DELLA CONFERMAZIONE

DOMENICA 23 OTTOBRE verde

 

Ë XXX DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Liturgia delle ore seconda settimana

Sir 35,15b-17.20-22a; Sal 33; 2Tm 4,6-8.16-18; Lc 18,9-14

Il povero grida e il Signore lo ascolta

 

Ore 8,30 – Chiesa “S. Giuseppe”: S. MESSA

Def. Vittorio, Salvatore, MariaRosa

 

Ore 11,00 – CHIESA “S. EUSEBIO”: S. MESSA

Pro populo

 

Ore 18,00 – CHIESA “S. EUSEBIO”: S. MESSA

Def. Giuliano

< Precedente   Prossimo >