Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Spirito e Fede arrow Vangelo di Domenica 2 Ottobre 2016
Skip to content
Vangelo di Domenica 2 Ottobre 2016 PDF Stampa E-mail
Scritto da don M.Munno   
giovedý, 29 settembre 2016 20:27
ImageDal Vangelo di Gesù Cristo secondo Luca 17,5-10.  - In quel tempo, gli apostoli dissero al Signore:  «Aumenta la nostra fede!». Il Signore rispose: «Se aveste fede quanto un granellino di senapa, potreste dire a questo gelso: Sii sradicato e trapiantato nel mare, ed esso vi ascolterebbe».  Chi di voi, se ha un servo ad arare o a pascolare il gregge, gli dirà quando rientra dal campo: Vieni subito e mettiti a tavola? Non gli dirà piuttosto: Preparami da mangiare, rimboccati la veste e servimi, finché io abbia mangiato e bevuto, e dopo mangerai e berrai anche tu?  Si riterrà obbligato verso il suo servo, perché ha eseguito gli ordini ricevuti?  Così anche voi, quando avrete fatto tutto quello che vi è stato ordinato, dite: Siamo servi inutili. Abbiamo fatto quanto dovevamo fare».

Image

Viale magna grecia, 1 – 87011 Cassano all’Ionio (CS) – Tel. 098174014

“in-formati”

Foglio settimanale parrocchiale

di formazione e informazione

 

2 – 9 OTTOBRE 2016

camminando insieme

Riflettiamo “insieme” sulla Parola di Dio della Domenica

2 Ottobre 2016

XXVII Domenica del Tempo Ordinario – C

(Ab 1,2-3; 2,2-4; Sal 94; 2Tm 1,6-8.13-14; Lc 17,5-10)

 

C’è una richiesta che apre la pagina del Vangelo che ascoltiamo in questa XXVII domenica del tempo ordinario: Signore, «accresci in noi la fede»!

È una richiesta particolarmente significativa, tanto che Gesù afferma, subito dopo, che se i suoi apostoli, se noi «avessimo fede quanto un granello di senape, potremmo dire al gelso: “Sràdicati e vai a piantarti nel mare”, ed esso ci obbedirebbe». Poiché la fede è capace di compiere cose straordinarie nella nostra vita e nella vita delle persone che incontriamo.

La fede, però, non è un insieme di concetti, di conoscenze! No! La fede è relazione, è incontro con il Signore Gesù. Un incontro che va sempre e continuamente rinnovato.

Chiedere al Signore di “accrescere in noi la fede” significa chiedergli di continuare a crescere nel nostro rapporto con Lui, che la nostra amicizia con Lui diventi sempre più radicale, profonda, intima ... tanto da poter “ragionare”, pensare, volere, scegliere, amare, comportarci come Lui ... perché più si frequenta una persona, più si impara a “pensare” allo stesso modo.

San Paolo poteva dire a ragione, perciò, “non sono più io che vivo, ma è Cristo che vive in me” e San Giovanni della Croce poteva affermare che “l’amata è trasformata nell’Amato”.

La capacità di dire e realizzare ciò che viene detto al gelso, infatti, non è per un qualche “super potere” umano, ma perché in colui che crede, in colui che si lascia plasmare dall’incontro con Gesù, è presente ed opera Gesù stesso.

Altrove, infatti, Gesù affermerà: «chi crede in me farà le opere che io compio e ne farà di più grandi».

La “grandezza” delle opere di cui un credente può essere capace, la capacità di dire al gelso di sradicarsi e piantarsi nel mare, tuttavia, deve necessariamente andare di pari passo con la coscienza di essere “semplicemente servi”.

Anche questa consapevolezza dovrebbe “accrescere” se la “fede” è giustamente intesa più come rapporto, relazione fiduciosa con Gesù, che come un insieme di conoscenze.

Il rischio, infatti, potrebbe essere quello di sapere tutto di Gesù e contemporaneamente di non averlo mai veramente incontrato, di non essersi mai veramente fidati di Lui!

Fidarsi di Lui, infatti, significa mettere completamente la nostra vita nelle Sue Mani in modo che possa servirsene per continuare ad edificare, attraverso di noi, il Suo Regno.

La consapevolezza di essere “semplicemente servi”, “di fare quanto dobbiamo fare”, deve permetterci di sentirci assimilati all’ultimo e “servo” di tutti, che “non è venuto per essere servito, ma per servire e dare la vita”.

Facendo nostra l’invocazione “accresci in noi la fede” chiediamo al Signore il dono di crescere nell’amicizia profonda e radicale con Lui, fino a permettergli di continuare a servire attraverso la nostra vita, fino a permettergli di continuare a mostrare il Volto Misericordioso del Padre attraverso le nostre opere di Misericordia, attraverso una Misericordia che anche in noi diventa “opere” ... continueremo, così, a vedere tanti gelsi sradicati e piantati nel mare. Amen.

 

AVVISI

 

- Da LUNEDÌ 3 OTTOBRE, ogni LUNEDÌ E GIOVEDÌ, dalle ore 19:00 alle ore 20:00, si terranno, presso il salone della chiesa “Sant’Eusebio” le CATECHESI per GIOVANI E FAMIGLIE.

 

- Per TUTTO IL PERIODO DELLE CATECHESI il MERCOLEDÌ la S. Messa sarà celebrata nella chiesa “San Giuseppe” e a seguire ci sarà l’Adorazione Eucaristica settimanale mentre il GIOVEDÌ la S. Messa sarà celebrata nella chiesa “Sant’Eusebio”, in modo da potersi spostare subito dopo nel salone.

 

- Giovedì 6 ottobre, ha inizio la catechesi per i FANCIULLI, secondo il calendario e l’orario comunicato.

 

- OGNI VENERDÌ, alle ore 15:00, nella chiesa “San Giuseppe”, sarà recitata la CORONCINA DELLA DIVINA MISERICORDIA e ci sarà un momento di preghiera NELL’ORA DELLA MISERICORDIA. In tutti gli altri giorni della settimana, la Coroncina della Divina Misericordia sarà recitata dopo la recita del Santo Rosario, prima dell’inizio della celebrazione della S. Messa.


 

DOMENICA 2 OTTOBRE verde

 

Ë XXVII DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Liturgia delle ore terza settimana

Ab 1,2-3; 2,2-4; Sal 94; 2Tm 1,6-8.13-14; Lc 17,5-10

Ascoltate oggi la voce del Signore

ANNUNCIO E INVITO ALLE CATECHESI

 

Ore 8,30 – Chiesa “S. Giuseppe”: S. MESSA

Def. Pietro, Maria

 

Ore 11,00 – CHIESA “S. EUSEBIO”: S. MESSA

Pro populo

BATTESIMI

 

LUNEDI’ 3 OTTOBRE verde

 

Liturgia delle ore terza settimana

Gal 1,6-12; Sal 110; Lc 10,25-37

Il Signore si ricorda sempre della sua alleanza

 

Ore 18,30 – CHIESA “S. EUSEBIO”: S. MESSA

Def. Franco

 

Ore 19,00 – SALONE “S. EUSEBIO”:

CATECHESI PER GIOVANI E FAMIGLIE

 

 

MARTEDI’ 4 OTTOBRE bianco

 

SAN FRANCESCO D’ASSISI – Patrono d’Italia

Festa - Liturgia delle ore propria

Gal 6,14-18; Sal 15; Mt 11,25-30

Tu sei, Signore, mia parte di eredità

 

 

Ore 18,30 – Chiesa “S. Giuseppe”: S. MESSA

Def. Salvatore, Diana, Antonio

MERCOLEDI’ 5 OTTOBRE bianco

 

Liturgia delle ore terza settimana

S. Faustina Kowalska

Gal 2,1-2.7-14; Sal 116; Lc 11,1-4

Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo

 

 

Ore 18,30 – Chiesa “S. Giuseppe”: S. MESSA

Def. Francesco

 

Segue: ADORAZIONE EUCARISTICA

 

GIOVEDI’ 6 OTTOBRE bianco

 

Liturgia delle ore terza settimana

S. Bruno – memoria facoltativa

Gal 3,1-5; Cant. Lc 1,68-75; Lc 11,5-13

Benedetto il Signore, Dio d’Israele,

perché ha visitato il suo popolo

 

Ore 15,30 in poi – “S. Giuseppe”: CATECHISMO

 

Ore 18,30 – CHIESA “S. EUSEBIO”: S. MESSA

Def. Elvira

 

Ore 19,00 – SALONE “S. EUSEBIO”:

CATECHESI PER GIOVANI E FAMIGLIE

 

VENERDI’ 7 OTTOBRE bianco

 

Liturgia delle ore terza settimana

B. V. Maria del Rosario – memoria

Gal 3,7-14; Sal 110; Lc 11,15-26

Il Signore si ricorda sempre della sua alleanza

 

Ore 15,00 – Chiesa “S. Giuseppe”:

PREGHIERA NELL’ORA DELLA MISERICORDIA

 

Ore 15,30 in poi – “S. Giuseppe”: CATECHISMO

 

Ore 18,30 – CHIESA “S. EUSEBIO”: S. MESSA

 

SABATO 8 OTTOBRE verde

 

Liturgia delle ore terza settimana

Gal 3,22-29; Sal 104; Lc 11,27-28

Il Signore si è sempre ricordato della sua alleanza

 

Ore 8,30 – Chiesa “S. Giuseppe”: S. MESSA

 

Ore 11,00 – “S. EUSEBIO”: MATRIMONIO

 

Ore 15,30 in poi – “S. Giuseppe”: CATECHISMO

Ore 17,30 in poi – “S. Giuseppe”:

GIOVANISSIMI E GIOVANI

DOMENICA 9 OTTOBRE verde

 

Ë XXVIII DOMENICA TEMPO ORDINARIO

Liturgia delle ore quarta settimana

2Re 5,14-17; Sal 97; 2Tm 2,8-13; Lc 17,11-19

Il Signore ha rivelato ai popoli la sua giustizia

 

Ore 8,30 – Chiesa “S. Giuseppe”: S. MESSA

Def. Rachele

 

Ore 11,00 – CHIESA “S. EUSEBIO”: S. MESSA

Pro populo

 

Ore 18,30 – CHIESA “S. EUSEBIO”: S. MESSA

Def. Salvatore

< Precedente   Prossimo >