Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Amici,fatti, curiositÓ arrow Briatore si lamenta e Renzi straparla
Skip to content
Briatore si lamenta e Renzi straparla PDF Stampa E-mail
Scritto da M.Silenzi Viselli   
sabato, 24 settembre 2016 15:10
ImageBRIATORE: "IL SUD NON ACCOGLIE I RICCONI". PUGLIA E CALABRIA SOTTO ACCUSA. - Flavio Briatore, durante la conferenza stampa da lui convocata, salito su un improvvisato podio formato da mazzette di banconote da 500 euro, ha lanciato un grido di dolore a nome della sua categoria: "È uno scandalo: nel sud non ci accolgono degnamente!".

L'accorata denuncia sul dispregio di un punto chiaramente espresso anche nella Carta dei Diritti Umani Fondamentali, ha avuto il giorno dopo larga eco sui mezzi d'informazione specializzati.

Infuocati editoriali sono tempestivamente apparsi su "Novella 2000", "Chi?", "Ma quanno mai?", "La voce dei Vip", "Il Profittatore", "Strozzino oggi", "Il Mazzettaro", "Politica e Galera", "1.001 modi di cucinare l'aragosta", "La Fame, questa sconosciuta", "Voglia de lavorà salteme addosso", "Il dolce far niente", "Libri e parenti sò tutti serpenti", "La Noia (cit. Moravia)", "Il Polo" (quest'ultimo inserito erroneamente tra i cronisti invitati, come se riferito ad una rivista del popolare gioco a cavallo, e che era in realtà un inserto del National Geographic sul Polo Nord).

Tutti, escluso "Il Polo", hanno poi riportato in copertina l'immagine di Briatore (come appare oggi dopo la miracolosa e costosissima cura dimagrante elaborata apposta per lui).

"Questa vergognosa discriminazione deve finire!", ha tuonato ancora, lanciando sferoidi di saliva incandescente sugli sbigottiti giornalisti accorsi in frotte alla conferenza stampa, ed ha poi continuato: "Il governo deve intervenire per ristabilire il concetto di giustizia così ignobilmente calpestato! Dove sono al sud le strutture alberghiere degne di accogliere i ricconi? Dove sono gli Hotel a 12 stelle? I Casinò Royal? I porti adatti all'ormeggio dei panfili di lunghezza oltre i 470 metri fuori tutto? Dove sono le peschiere di aragoste? I campi coltivati a tartufo bianco? Non-ci-so-no!", ha scandito con gli occhi sbarrati e roteanti, appena visibili dietro gli occhiali fumé con la montatura in oro massiccio 24 kt.

"Già che ci sono alzassero un muro di respingimento per noi! Installassero postazioni di missili terra-aria per fermare i nostri Vip Jets argentati! Posassero mine galleggianti per tenere a distanza i nostri faraonici Yacht! Il governo trascura e disprezza il turismo di noi ricconi! Questa è la verità!".

Un rinfresco per i cronisti presenti ha concluso la dotta esternazione: c'erano, in bella mostra, offerti da Marchionne (sponsor dell'evento), tutti gli avanzi rinsecchiti della festa da lui tenuta quindici giorni prima in Olanda.

Si è trattato di una vibrante sferzata all'inetto governo: quanno ce vò, ce vò!

 

ImageINCREDIBILE: NEL PAESE DEI BAIOCCHI  - Per sentire valutate come furbate le varie dichiarazioni di Renzi sui migranti, sulla flessibilità, sul debito pubblico ed altro, bisogna ascoltare un giornalista tedesco inviato in Italia: Tobias Piller del Frankefurter Allgemeine Zeitug. Guardate le facce da cani bastonati dei politici PD mentre lui esprime le sue semplici e sintetiche considerazioni con un'espressione ironica da "ma chi vuole prendere in giro quello?".

Molti dei nostri giornalisti invece, in estasiata contemplazione e rispettosa e trepidante attesa, gli chiedono: "Presidente, lei pensa che finalmente l'Europa ci permetterà di avere un maggiore flessibilità?".

Chiedono notizie sulla flessibilità? Ma se il debito pubblico cresce di 7 miliardi ogni mese, ed è giunto alla fantasmagorica cifra di 2.248,8 miliardi di euro, ed il Monte dei Paschi di Siena, di cui Renzi a Gennaio consigliava agli Italiani di acquistare le azioni, sta precipitando in un pozzo nero: perché non gli chiedono ragguagli su questo?

Il Ministro della Salute Lorenzin dice, sia che con il Fertility Day (in inglese fa più chic) voleva "prevenire la fertilità" ("prevenire"?! Da scompisciarsi: un ossimoro degno di un analfabeta), sia che la campagna di manifesti inerente fa schifo: perché non gli chiedono dove ha imparato a parlare italiano e come mai, visto che è ben pagata per questo, prima di divulgare i manifesti incriminati e schifosi non gli ha dato almeno un'occhiata? Troppa fatica, per gli uni e per l'altra.

(Nota). Baiocchi: monete in argento che, mentre aumentava il costo dell'argento, vennero coniate sempre più piccole, fin quando furono riconiate grandi con pochissimo argento: ma sempre con lo stesso farlocco valore nominale.

Certo ormai nel Paese dei Baiocchi, crolla il valore della competenza, ma resta inalterato il titolo di facciata: Presidente, Ministro, Onorevole, ecc.

Maurizio Silenzi Viselli

 

< Precedente   Prossimo >