Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Amici,fatti, curiositÓ arrow Sibariti in Val d'Aosta
Skip to content
Sibariti in Val d'Aosta PDF Stampa E-mail
Scritto da administrator   
venerdý, 15 febbraio 2008 23:49

il piccolo Vittorio
Il piccolo Vittorio
Ci giungono graditissimi i saluti di uno sparuto gruppetto di nostri concittadini che soggiorna al momento al fresco delle nevi valdostane. Cerchiamo di non fraintendere, a dire il vero i nostri amici lavorano in un noto albergo della Val d'Aosta, dove resteranno per la stagione invernale, ci seguono costantemente e li ringraziamo per il loro affetto.

Questi giovani fanno parte degli oltre centomila che da tutta la Calabria sono costretti a spostarsi altrove per poter avere il "piacere" di lavorare. Sembrava che l'emigrazione fosse finita, ma non è così. Sappiamo che a qualcuno questa parola sta strettina come se fosse un marchio infamante o perchè forse ricorda la famosa valigia di cartone.  Beh, oggi forse la valigia è migliorata, sarà di pelle e magari firmata, ma sempre di valigia si tratta. E' un bel dire: "è una mia scelta"; certamente è una scelta molto personale: andare via per lavorare e vivere dignitosamente in un contesto magari più moderno, o restare quì con il diploma o addirittura la laurea in saccoccia e chiedere i soldini per le sigarette al papà. Crediamo che fra le due, tutti convengono che sia meglio la prima risoluzione.

 

il gruppo
da sin: Antonio, Patrizia, Luigi e Salvatore
Vorremmo però vedere se ci fossero le prospettive di lavorare a casa propria, quanti andrebbero via. Alla fin fine si tratta sempre di una partenza quasi obbligata. Ma bando alle tristezze e godiamoci le belle immagini dei nostri amici sorridenti e quella del giovane Vittorio Bernardo che al seguito di mamma Patrizia e papà Luigi si sta godendo il sole sulla neve valdostana. Almeno lui si sta abituando da piccolo a partire, quando sarà grande forse avrà meno remore nel preparare la fatidica valigia. Salutiamo altrettanto calorosamente anche Salvatore Novelli, Antonio Mauro e Tonino Aloise. Ciao ragazzi e arrivederci a presto.
Tonino e vittorio
Tonino e Vittorio, grandi amici

< Precedente   Prossimo >