Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Agricoltura arrow L'Agricoltura in crisi
Skip to content
L'Agricoltura in crisi PDF Stampa E-mail
Scritto da G. Iacobini   
mercoledý, 13 febbraio 2008 07:06

grano
Campo di grano a Sibari
<<Spero che i prossimi candidati calabresi al Parlamento vogliano sottoscrivere un appello per l’impegno in favore dell'agricoltura calabrese, che da tempo vive una fase di crisi e di blocco>>.
Pensieri e parole di Renzo Caligiuri, dirigente di lungo corso della Confederazione italiana degli agricoltori e presidente del distretto agroalimentare di qualità di Sibari. Una riflessione, la sua, ispirata dall’ormai imminente appuntamento elettorale e dallo stato dell’agricoltura calabrese. Secondo i dati Svimez, nel 2006 (l’ultimo anno preso in considerazione da tecnici ed operatori dell’istituto) il comparto agricolo ha fatto segnare un pesante arretramento, a fronte del trend di crescita invece messo a segno dagli altri settori produttivi.

Né segnali più confortanti giungono dalle statistiche in tema di commercio con l’estero, che denotano anzi l’assoluta marginalità agricola della Calabria. <<Il marcato peggioramento sperimentato nell’ultimo biennio dal settore primario – sostengono gli analisti Svimez - viene amplificato dalla riduzione del livello degli investimenti fissi lordi. L'agricoltura ha sofferto di una cronica mancanza di investimenti necessari per rafforzare le aziende sane, rammodernare le infrastrutture rurali, creare una rete di servizi. La crisi dell'agricoltura meridionale ha risentito del momento di forte ristrutturazione causato dall’introduzione della nuova Politica agricola comunitaria>>. Una situazione da arginare e ribaltare con le risorse disponibili nell’ambito del piano di sviluppo regionale (pari a poco più di un miliardo di euro per il settennio 2007-2013), ma anche e soprattutto, secondo Caligiuri, con un forte e rinnovato impegno politico a sostegno delle politiche agricole agricole calabresi. <<Abbiamo necessità – sostiene il presidente del distretto agroalimentare sibarita - di poter contare su un sistema infrastrutturale che sia veramente e finalmente moderno ed assicuri competività alle nostre aziende: da una vita, ad esempio, si parla dell'aeroporto di Sibari, senza che sortiscano effetti positivi per determinare una svolta>>. Chiosa Caligiuri: <<Vorrei che i nostri futuri parlamentari, a prescindere da chi vincerà, si rendessero conto che un settore vitale è congelato da una politica globale che è superficiale e sospesa>>. Conclusioni: <<Noi agricoltori vogliamo un sistema moderno ed efficiente, basato sulla possibilità di poter esportare ed aumentare la forza lavoro, condizioni che il sistema politico nazionale e regionale ancora non garantisce alla Calabria>>.

Gianpaolo Iacobini

 

< Precedente   Prossimo >