Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Gastronomia arrow ROSAMARINA SALATA
Skip to content
ROSAMARINA SALATA PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
lunedý, 19 marzo 2007 17:43
Rosamarina salata
(Per rosamarina si intende il bianchetto o neonata di alici, triglie o aguglie)
La rosamarina deve essere fresca, bianca e minutissima, evitare di utilizzare la qualita' piu'scura (losa) o quella piu' grossa (sardella).
Sciacquare bene per eliminare la sabbia e far sgocciolare nel colapasta.
Poi in un piatto largo mescolare con pepe rosso in polvere, sale e un po'di semi di finocchio (semi di finocchio a tuo piacimento ).
Per le dosi ci si regola assaggiando e cercando di far prendere un bel colorito rosso alla rosamarina Cosi' conditi i pesciolini si sistemano in un vaso di vetro o terracotta e si aggiunge strato dopo strato altro pepe e altro sale.
Si chiude in barattolo e si conserva in luogo fresco anche in frigo va bene.
Ogni volta che si servira' si condira' con l'olio di oliva. Si usa anche aggiungere fettine di cipolla (magari di Tropea) ed olive oppure spalmarla su pane imburrato.
USANZE
Abbiamo ereditato dai nostri antenati questa gustosa ricetta, e'stata definita il"caviale del Sud".
Per realizzarla ci si prepara in tempo.
A fine estate ci si procura i peperoni rossi e piccanti,che le donne infilzano pazientementeuno alla volta in lunghecorone rosse che appendono al sole.Ben essiccati i peperoni saranno ridotti in polvere.
Il sale, fino a poco tempo fa, lo forniva la celebre salina della vicina Lungro: grosse pietre che ridotte al mortaio in polvere conferivano un sapore speciale alle conserve.
Oggi la salina e' stata ufficialmente chiusa .
I semi di finocchio sono pazientemente raccolti d'estate nelle colline presilane e sui monti che si affacciano sul mare.
< Precedente   Prossimo >