Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Sport arrow L'Amendolara blocca i sibariti
Skip to content
L'Amendolara blocca i sibariti PDF Stampa E-mail
Scritto da Staff.redazione   
martedý, 13 maggio 2014 09:35
ImageAmendolara – ASD Sibari 3-1 – L’ASD Sibari classificandosi alla fine del campionato al terzo posto è entrata di diritto nel mini-torneo ad eliminazione diretta dei Play-off per concorrere alla promozione in prima categoria.  La prima partita era contro la compagine dell’Amendolara contro la quale, nel trascorso campionato aveva vinto in trasferta e perso in casa. L’Amendolara ha fatto un ottimo campionato meritando, al pari del Sibari, di entrare nei play-off, subito dopo Natale di era rafforzata inserendo  tre ottimi elementi ed era riuscita a recuperare posizioni su posizioni. La partita di cui ci occupiamo ha visto nel primo tempo una certa supremazia dei locali che però non riuscivano a impensierire più di tanto la difesa sibarita e se non fosse stato per un rigore, molto dubbio tra l’altro, e la conseguente espulsione di Juele per somma di ammonizioni, probabilmente le cose sarebbero state più difficili per i locali. L’arbitro, questa volta come in altre occasioni, ha fatto la partita, assegnando addirittura tre rigori all’Amendolara di cui uno realizzato, uno parato splendidamente da Saporito ed uno andato a finire contro la traversa. (cliccare sulla foto per ingrandirla)

Certamente l’handycap di dover giocare con un uomo in meno contro un avversario ostico per tutto il secondo tempo non è stato facile da superare e il risultato parla, ovviamente, da solo, eppure i ragazzi hanno giocato bene, soprattutto nella seconda frazione, quando hanno cominciato a giocare con la palla a terra evitando i lanci lunghi che finivano sistematicamente contro il muro della difesa avversaria. Si è riusciti anche a segnare un goal con Viscardi rendendo meno amara la sconfitta. Onore all’Amendolara che, alla fine, ha meritato di vincere ed alla quale auguriamo un buon proseguimento nel torneo.  Per l’ASD Sibari è andata  bene lo stesso, in due anni la piccola società è riuscita a salire dalla terza alla seconda categoria, a disputare i play-off  e a vincere la Coppa Disciplina,  riteniamo che tutti debbano sentirsi soddisfatti ed orgogliosi.  Pubblichiamo di seguito la dichiarazione che ci è stata inviata dal presidente Antonio Michele Cavallaro (gestore anche del nostro sito) molto più esaustiva della nostra breve nota.

Da parte di tutto lo staff redazionale  giungano ai giocatori, ai dirigenti ed ai tifosi dell’ASD Sibari, i nostri più sentiti AUGURI.

Michele Sanpietro

 

 

Cari amici, tifosi, dirigenti, sostenitori e atleti dell'ASD Sibari, domenica ad Amendolara si è conclusa la nostra prima partecipazione al campionato di seconda categoria. Abbiamo perso la partita dei Play-off, ma, pur se ovviamente scontento per il risultato, sono strafelice per tutto ciò che abbiamo ottenuto nell'arco dell'intera stagione. Come tutti voi sapete benissimo dal primo momento in cui mi sono imbarcato insieme a voi in questa fantastica avventura, precisamente un anno fa, ho inseguito e perseguito un risultato IMPORTANTISSIMO, quello di vincere la Coppa Disciplina. Questo obiettivo non doveva, però, ridimensionare l'impegno sportivo sul campo, perché, molto spesso è avvenuto che questo riconoscimento è stato appannaggio di formazioni che navigavano in bassa classifica. L'ASD Sibari ha dimostrato che, pur lottando per primeggiare si può mantenere un comportamento leale, sportivo e rispettoso delle regole e degli avversari. Non mi dilungo sulla partita di ieri, che non ritengo affatto importante, ma  è doveroso da parte mia far ancora una volta rimarcare, che pur avendo subito un'espulsione ingiustificata e un rigore inesistente che ha inficiato notevolmente il risultato finale, sia i giocatori che il numerosissimo pubblico sibarita presente hanno mantenuto un comportamento corretto. Cose che in altri tempi non erano neanche immaginabili. Il primo posto nella Coppa Disciplina è stato per la prima volta ottenuto da una società sibarita e solo la seconda volta nel comune di Cassano. Solo il Lauropoli in cinquant'anni di storia sportiva di questo territorio era riuscito in questa impresa. Il merito non è solo dei giocatori, perchè le penalità vengono assegnate anche per comportamenti scorretti da parte di dirigenti e talvolta della tifoseria, quindi è una vittoria che è stata ottenuta da tutti. Forse qualcuno non si rende conto appieno di questo straordinario risultato, ma la piccola società sportiva di Sibari composta da un gruppetto di giovani entusiasti con un anziano presidente, ha dimostrato al MONDO che a SIBARI vive gente educata e rispettosa delle regole che non sono solo dello Sport ma della sana convivenza civile. GRAZIE, GRAZIE GRAZIE .

Il presidente

Antonio M. Cavallaro

< Precedente   Prossimo >