Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Amici,fatti, curiositÓ arrow Ricordo del prof. Gaetano Tricoci
Skip to content
Ricordo del prof. Gaetano Tricoci PDF Stampa E-mail
Scritto da A.M.Cavallaro   
lunedý, 28 ottobre 2013 12:24
ImageRecentemente durante una bella cerimonia è stata intitolata una strada della frazione di Doria al prof. Gaetano Tricoci, che per lunghi anni ha operato nella scuola in qualità d’insegnante prima e di preside poi. Un atto dovuto. Il comitato che ha promosso l’iniziativa presieduto dal prof. Francesco Tricoci, nipote del commemorato prof. Gaetano, bene ha fatto a stimolare la pubblica amministrazione per cambiare il nome della strada situata nei pressi dell'abitazione dello zio, dalla banale “Via PO” in “Via Gaetano Tricoci”.  Il professore è stato un autentico “doriano” doc, sempre nel rispetto dell’appartenenza al comune di Cassano, ma rivendicando una identità propria per la sua comunità con  tradizioni e connotazioni storiche particolari. Tradizioni e storia di cui il prof Tricoci ha ampiamente scritto in un interessante libro pubblicato dall’editrice Mongolfiera dal titolo “ Doria, un viaggio nel passato”. L’estensore del presente articolo ebbe nel 1990 l’occasione di leggere un’altra importante pubblicazione del prof.Tricoci dedicata alle ricerche archeologiche dal titolo “Sibari, Thurio, Copia”;  trovò particolarmente interessanti alcune ipotesi sull’ubicazione della Sybaris arcaica, tanto da sentire il desiderio d’incontrarne l’autore per poter, eventualmente, meglio approfondire l’argomento. (Foto: il prof.Tricoci durante l’intervista del 1991)

Il prof. Tricoci accolse  l’invito e nel suo studio, vincendo la sua naturale riservatezza, si riuscì a strappare il consenso per un’intervista davanti alle telecamere di Telelibera Cassano, a condizione che la cosa fosse realizzata a casa sua. Così fu, per ben due volte le telecamere invasero il suo regno e il professore mostrò tutta la sua “verve” nel ribadire quanto da lui asserito nel libro e dei dubbi sul reale sito della mitica città di Sibari. Durante i piacevolissimi colloqui il professore ricordò una pericolosissima alluvione che devastò l’intero territorio, sfiorando anche Doria, avvenuta nel 1906 e di cui non si aveva più contezza, abbiamo cercato notizie e abbiamo trovato nell’archivio del Genio Civile di Cosenza un interessante brano che vi proponiamo:

 

Data: 13/14 dicembre 1906

Comune: Castrovillari

Descrizione: rottura degli argini del fiume Coscile. Frane diffuse danneggiano le strade e l’acquedotto Principe di Cariati. Perdite dei seminati.

 

Stralci significativi:

“…Il numero delle proprietà private danneggiate si aggira sulle 700…per lo più trattasi di perdite dei

seminati o del pascolo. Ma il fatto più grave è la rottura dei secolari argini del Coscile…nonché la distruzione di tutti gli  acquedotti d’irrigazione…Danni rilevantissimi ha poi recato sulle strade Comunali e vicinali. Il danno più rilevante…si è verificato al ponte nel Coscile…altri danni rilevanti furono notati:

a)      nell’acquedotto Principe di Cariati, le cui costose opere di presa

vennero evulse, e il letto o colmato o distrutto per rottura degli

argini a valle in vari punti.

b)      Strade vicinali già consorziate…danni consistenti nella produzione di frane, asportazione di massicciata stradale o brecciame…quasi tutte le vie vicinali e comunali esterne sono rese impraticabili.”

 

Tratto da: Comunicazione del Sindaco di Castrovillari al Genio Civile.

Castrovillari, 23 dicembre 1906

Busta 25 Fascicolo 228sf2

 

Tanto a riprova che le notizie che il professore ci elergiva (pur se ce ne fosse stato bisogno) non erano prive di fondamento,

Una delle due registrazioni è, purtroppo, andata perduta, dagli archivi di telelibera Cassano si è riusciti a recuperare uno stralcio della prima intervista, gentilmente concessaci dai fratelli Sante e Pasquale Rodilosso titolari della rete televisiva cassanese dopo averne curato la digitalizzazione, che, con l’ausilio di Yutube, siamo in grado di offrire ai nostri lettori e a tutti coloro che hanno conosciuto ed apprezzato il prof. Tricoci.

Antonio Michele Cavallaro

CLICCARE QUI' PER L'INTERVISTA

< Precedente   Prossimo >