Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Amici,fatti, curiositÓ arrow Ricordo di Enzo Cersosimo ...
Skip to content
Ricordo di Enzo Cersosimo ... PDF Stampa E-mail
Scritto da A.M.Cavallaro   
venerdý, 23 agosto 2013 11:23
ImageQuando ero ragazzo a Cassano c’erano dei giovani, più anziani di noi di pochi anni, che ammiravamo per il loro portamento, la loro capacità di relazionare, la loro simpatica estemporaneità e, soprattutto, la loro disponibilità nel darci “confidenza” come si diceva allora. Ne ricordo tanti, fra questi uno, in particolare, era quello che ci ispirava maggiore fiducia e simpatia Enzo Cersosimo.  Pochi giorni fa mi è giunta la ferale notizia della sua scomparsa da questo mondo e non nascondo che sono stato assalito da una forte commozione e da un groppo alla gola che per molto tempo non sono riuscito a mandar giù. Sapevo che non stava bene, pochi giorni fa avevo incontrato la figlia  Giovanna, che mi aveva appunto riferito dell’aggravarsi del suo male, la pregai di porgergli i miei saluti e in cuor mio pregai per  lui.  Il geometra Cersosimo è stato un giovane brillante, ottimo tecnico facente parte di un gruppo di altri geometri cassanesi che, prestando la loro opera professionale presso il Consorzio di Bonifica della Piana di Sibari,  hanno vissuto da vicino i cambiamenti e le migliorìe  che hanno portato la piana a essere un centro agricolo d’eccellenza. (in coda invito alla SS Messa in suffragio)

Persona gentile e sempre sorridente, non ricordo mai di averlo visto affrontare argomenti di grande o di piccola  importanza con modi sgarbati o offensivi, uno di quegli uomini che meritano di essere additati ad esempio.  Certamente è una grande perdita per i suoi famigliari: la moglie e cara amica Olga Guaragna, i figli Giovanna,  Stefania  e Pasquale  e  i fratelli  Ottorino, Franco, Ermanno ed Augusta ai quali esprimo a nome mio e della redazione il più profondo cordoglio;  ma lo è anche per tutti i cassanesi, soprattutto per quelli che lo hanno visto in prima fila durante la sua lunga attività politica che lo portò a sedere, in diverse occasioni, sugli scranni del consiglio comunale nelle file del Partito Socialista.

Amico, estimatore e  fedele seguace di Salvatore Frasca fin da quando quest’ultimo non rivestiva  importanti incarichi politici,  gli rimase vicino con determinazione  e coraggio, non abbandonandolo mai, anche nelle battaglie perdenti, segno di estrema coerenza e di grande rispetto per l’uomo che aveva scelto di seguire in quell’ideale socialista puro e genuino che pochi sono riusciti a mantenere vivo.

Grazie Enzo, per le parole gentili e per gli incoraggiamenti che in alcuni momenti della mia vita mi hai amichevolmente elargito, ne ho fatto tesoro allora, ma restano profondamente custoditi nel mio cuore.

Arrivederci caro amico, spero di poterti incontrare quando toccherà anche a me  affrontare il Grande Viaggio.

Tonino Cavallaro

 

(Cliccare qui per il comunicato-invito dell’Associazione Palazzo Viafora alla SS.Messa in suffragio)

 

(La foto è stata da me scattata durante la visita di Irene Pivetti a Sibari al villaggio Marlusa il 3 giugno del 2008)

< Precedente   Prossimo >