Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Eventi arrow BUONA PASQUA - Racconto e Preghiera
Skip to content
BUONA PASQUA - Racconto e Preghiera PDF Stampa E-mail
Scritto da administrator   
venerdý, 29 marzo 2013 10:27
ImageUn gruppo di venditori,  che partecipavano  ad un convegno, avevano promesso alle proprie spose che sarebbero rientrati in tempo per la cena il venerdì sera. Il convegno  terminó un po’ tardi, ed arrivarono in ritardo all’aeroporto. Entrarono tutti correndo tra i corridoi dell’aerostazione.  All’improvviso, e senza volerlo, uno dei venditori inciampò in un banco che aveva un cesto di mele.Le mele caddero e si sparsero per terra . Senza trattenersi, nè guardando indietro, i venditori continuarono a correre e riuscirono a salire sull’aereo. Tutti meno UNO. Quest’ultimo si trattenne, respirò a fondo, e sentì un sentimento di compassione per la padrona del banco di mele.  Disse ai suoi amici di continuare senza di lui e chiese ad uno di loro che all’arrivo chiamasse sua moglie e le spiegasse che sarebbe arrivato con un altro volo più tardi.  Dopo tornò al Terminal e si trovò con tutte le mele sparse a terra.

con grandi lacrime che scorrevano  sulle  sue guance. Toccava il pavimento,cercando,invano, di raccogliere le mele, mentre moltitudini di persone passavano senza  fermarsi, senza interessarsi dell’accaduto. L’uomo, inginocchiatosi con lei, mise le mele  nella cesta e l’aiutò a montare di nuovo il banco. Mentre lo faceva, si rese conto che molte cadendo si erano rovinate.

Le prese e le mise nella cesta. Quando terminó, tirò fuori il portafoglio e disse alla bambina: “Prendi, per favore, questi cento euro per il danno che abbiamo fatto”.  “Tu stai bene?”

Lei, piangendo, annuì con la testa. Lui continuò dicendole: - “Spero di non aver rovinato la tua giornata". Il venditore cominciò ad allontanarsi e la bambina gridò:  - "Signore..."Lui si fermò e si girò a guardare i suoi occhi ciechi.

Lei continuó: “Sei tu GESU’...?” Lui si fermò immobile girandosi un pò di volte,  prima di girarsi per andare a prendere il volo. La frase gli bruciava e vibrava nell’anima:

“Sei tu Gesù?“

E a te, la gente, ti confonde con Gesù? Perchè è questo il nostro destino, non è così?  Assomigliare tanto a Gesù affinchè la gente non possa notare la differenza. Assomigliare tanto a Gesù, in un mondo che è cieco davanti al  suo Amore, alla sua Vita e alla sua Grazia. Se decidiamo di conoscere Gesù, dovremmo vivere e agire  come lo farebbe Lui. Vivere la sua parola ogni giorno. Tu sei la bambina dei suoi  occhi, anche quando sei stato colpito per le cadute. Lui ha lasciato tutto, ha preso  te e me nel Calvario;  ed ha pagato la Nostra frutta Rovinata.  Cominciamo a vivere come se valessimo il prezzo che Lui ha pagato! Cominciamo oggi!

CARO PADRE, VERSA IL TUO SANTO SPIRITO AFFINCHE’ CI AIUTI A IMITARE IL TUO SANTO FIGLIO GESU’,  LA TUA COMPIANCENZA, ALLEGRIA E GIOIA.

 

Dio è buono!!!! Se hai bisogno di una benedizione continua a leggere questo messaggio.

Padre celeste,  Dio Amoroso e Buono,  Prego perchè tu mi benedica abbondantemente e benedica la mia famiglia. Io so che tu riconosci che una famiglia è molto più del padre, la madre, la sorella o fratello, marito o moglie, ma anche tutti coloro che credono e confidano in te Padre.

Faccio questa preghiera non solo per la persona che ha  diffuso questo messaggio, ma anche per me stesso e per tutti coloro che lo mostreranno ad altri e che lo leggeranno. Che il potere della preghiera di gruppo fatta per tutti quelli che credono e confidano in te, sia più potente di ogni altra cosa.

Ti ringrazio Signore già adesso per le tue benedizioni. Dio Padre, libera dai debiti e dalle pressioni economiche la persona che sta leggendo questo messaggio in questo momento. Dammi la tua divina saggezza per essere un buon strumento in tutto quello che mi hai assegnato e comandato, perchè so quanto meraviglioso sei e come sei se solo ubbidiamo alla tua parola e viviamo in accordo ad essa, e abbiamo fede come il grano di senape che tu manderai le tue benedizioni. Ti ringrazio, Signore, per le benedizioni che ho appena ricevuto e per le benedizioni future, perchè so che ci benedirai ancora di più. Preghiamo anche per tutte le persone che non hanno un lavoro fisso e che non gioiscono della buona salute, che tu, Dio misericordioso, li riempi con il tuo raggio di luce.

Nel nome di Gesù, te lo chiedo.

Amen

 Image

< Precedente   Prossimo >