Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Eventi arrow La grecitÓ di Troccoli e Pascoli
Skip to content
La grecitÓ di Troccoli e Pascoli PDF Stampa E-mail
Scritto da administrator   
lunedý, 25 giugno 2012 18:56
ImageTroccoli, Magna Grecia, e la grecità in Pascoli. Temi che hanno caratterizzato la manifestazione dedicata al Premio nazionale dedicato all’opera e alla figura di Giuseppe Troccoli, di cui cade quest’anno il cinquantesimo  della scomparsa. I premiati hanno segnato una tappa importante perché, con le loro testimonianze, hanno dato il segno tangibile di una continuità storico e culturale nel nome del Mediterraneo e di Giuseppe Troccoli. I premiati. Gaetano Passarelli, docente universitario, esperto di Paleografia Greca, scienze ecclesiastiche orientali e Liturgia bizantina, per la saggistica, Mara Jessica Vincenzi, autrice di una tesi di laurea sulla storia di Cassano all’Ionio per la sezione ricerca, Tullio Masneri esperto di Storia e archeologia della Sibaritide per la sezione “Targa F. Toscano”, Monica Caradonna, direttore della rivista “Wemag” per il giornalismo e Gaetano Gianzi per la fotografia, sono stati i destinatari, sul palcoscenico del teatro comunale di Cassano, il 26° Premio nazionale Troccoli Magna Graecia. Per la sezione scuola e promozione culturale  la medaglia del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano è stata assegnata all’Istituto  comprensivo “P. Leonetti Senior” di Corigliano Schiavonea mentre sono stati premiati i giovani più meritevoli dei seguenti istituti:  Scuola Media Statale  di Roseto Capo Spulico (Istituto comprensivo Montegiordano),  Istituto Comprensivo “Federico II” di  Rocca Imperiale, Istituto Comprensivo  di  Sibari,  Scuola  Media “Biagio Lanza”di Cassano,  Istituto di Istruzione Secondaria Superiore  di Cassano, e infine l’Istituto Comprensivo “Giuseppe Troccoli”di Lauropoli. Ha portato il saluto della città il sindaco Gianni Papasso che ha avuto lusinghieri apprezzamenti per la manifestazione, presente sul territorio da oltre 27 anni, chiedendo ed offrendo collaborazione a tutte le manifestazioni di carattere culturale che  serviranno a dare impulso di crescita specialmente ai giovani di Cassano.
Image
I premiati
Anche il consigliere regionale Gianluca Gallo ha espresso vivo compiacimento per i promotori del premio che egli ha accompagnato per sette anni, in qualità di sindaco, e lo continuerà a fare, sottolineando che la manifestazione ben si inserisce nel panorama prestigioso del mondo culturale della Calabria. Nel corso della manifestazione lo scrittore Pierfranco Bruni, illustrando il volume Nel mare di Calipso, scritto a quattro mani con Marilena Cavallo, ed edito da Pellegrini, ha proposto “un audace accostamento” tra Giuseppe Troccoli e Giovanni Pascoli, sottolineando la classicità, i campi di interesse nello scavo “filosofico” della Commedia di Dante, l’attraversamento di una poetica ottocentesca che annuncia un Novecento delle avanguardie, la grecità nell’intreccio Occidente ed Oriente, tutto ciò costituisce un incontro significativo. Anche nel Pascoli   omerico insiste una autonomia di critica che va dalla  metafora lirica alla metafisica filosofica. Più che “audace” la relazione di  Pierfranco Bruni è stata (e continua ad essere il suo studio sul Novecento) originale e abbastanza coraggiosa. Il Premio Troccoli  Magna Graecia ancora una volta ha dato un deciso segno di un appuntamento culturale italiano in
cui le culture sono punto centrale dei processi dei territori.

                                                            L’Ufficio stampa
                                                    
< Precedente   Prossimo >