Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Arte arrow Concerto in memoria di Emilia Ameruso
Skip to content
Concerto in memoria di Emilia Ameruso PDF Stampa E-mail
Scritto da administrator   
lunedý, 06 febbraio 2012 09:02
Image
Gabriella Rivelli
“Armonie per un ricordo” - Un anno fa, a quasi cento anni, veniva a mancare a Castrovillari Emilia Ameruso Squillaci, una vita dedicata alla musica e all’insegnamento. Le figlie Paola e Renata l’hanno voluta ricordare accogliendo ben volentieri il desiderio di una sua cara ex allieva, Gabriella Rivelli, di dedicarle una serata. E così domenica 29 gennaio al Circolo Cittadino di Castrovillari in “Armonie per un ricordo” la pianista Rivelli, concertista e titolare di cattedra al Conservatorio “Rossini” di Pesaro e ora  al Conservatorio di Musica di Perugia, ha accompagnato il numerosissimo pubblico nella ricostruzione della vita di Emilia pianista e didatta. Particolare risalto è stato dato al suo albero genealogico musicale, partendo da Alessandro Longo con cui si è diplomata, e risalendo a Thalberg, fondatore della prestigiosa scuola pianistica napoletana.

Tra ricordi, testimonianze ed emozioni si è ripercorso il cammino di un’intera esistenza contrassegnata dalla gioia di vivere per la musica e per i suoi allievi. Questi pensieri sono stati raccolti in un libretto distribuito in sala, stilato dalla pianista che ha concluso la serata con un concerto di musiche particolarmente care al suo Maestro e significative per la scelta degli autori: le due “Leggende” di Liszt, la trascrizione di Thalberg della cavatina “Casta Diva” di Bellini, e infine ancora di Liszt “Reminiscenze dalla Lucia di Lammermoor” di Donizetti e “Parafrasi da concerto sul Rigoletto” di Verdi. Come bis, la riproposizione della bellissima aria “Casta Diva” nella versione per la sola mano sinistra di Fumagalli, e il “Sogno d’Amore” di Liszt, uno dei primi pezzi “importanti” studiati da bambina con Emilia.
    Il pubblico ha sottolineato con calorosissimi applausi l’emozione di aver vissuto una serata resa veramente magica da una esecuzione che ha messo in luce, oltre che lo straordinario virtuosismo, la grande profondità interpretativa della pianista.

 

Image
Gabriella con don Francesco Spingola
Nella foto Gabriella Rivelli con don Francesco Spingola, due grandi maestri che sono sempre nel nostro cuore.

< Precedente   Prossimo >