Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow News arrow News di sibari arrow Chiusura della Stazione FS di Sibari
Skip to content
Chiusura della Stazione FS di Sibari PDF Stampa E-mail
Scritto da A.M.Cavallaro   
lunedý, 23 gennaio 2012 16:07
ImageDa fonte sicura abbiamo appreso che la stazione ferroviaria di Sibari verrà definitivamente chiusa entro il mese di luglio di quest’anno.  Inizialmente era stato deciso di chiudere per il mese di marzo, la proroga a Luglio sarà quindi inappellabile. Comunque fino a Luglio resterà aperta solo la biglietteria e per poche ore al giorno. Ancora uno scippo viene perpetrato ai danni della popolazione del nostro comune e l’amministrazione  si balocca con l’intitolazione di strade e bazzecole di varia natura che saranno pure importanti, ma certamente non tanto quanto   la chiusura di un servizio che ininterrottamente è stato a disposizione dei cittadini fin dal 1864. Festeggiamo bene l’anniversario dell’unità di questa nazione che a poco a poco in centocinquant’anni ci ha ridotto a cittadini di serie “C”. (nel guestbook ulteriori  precisazioni)

La chiusura della stazione significherà anche l’allontanamento definitivo  di qualche famiglia che ricavava il proprio reddito dall’occupazione all’interno della struttura, quindi ulteriore perdita economica anche per il commercio locale. La cosa ha pure un aspetto grottesco se consideriamo che le Ferrovie hanno speso, negli ultimi anni, molti danari per la realizzazione di sottopassi, parcheggi (ancora in via di ultimazione) e altre infrastrutture che avrebbero avuto un senso solo con una stazione funzionante e operativa. Gli amministratori, probabilmente, già al corrente da tempo di quel che bolliva in pentola, cosa hanno fatto di concreto? Il nostro sindaco è anche consigliere regionale, a parte i comunicati stampa che il suo ufficio manda di continuo in giro per osannare alcune sue prese di posizione, ha fatto qualcosa, o meglio, ha ottenuto qualcosa? Non è possibile che davanti a questo continuo stillicidio di notizie allarmanti, notizie alle quali seguono subito i fatti, ovviamente negativi per la collettività, nessuno abbia da dire e fare qualcosa.

Antonio MIchele Cavallaro

< Precedente   Prossimo >