Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Amici,fatti, curiositÓ arrow Mons.Spingola:Fede e Musica
Skip to content
Mons.Spingola:Fede e Musica PDF Stampa E-mail
Scritto da administrator   
mercoledý, 23 novembre 2011 08:31
Image
don Francesco dirige
Don Francesco Spingola, musicista, compositore, maestro di coro, che vive dal 1969 a Perugia, ha degnamente festeggiato la festa di S.Cecilia del 22 novembre, organizzando un raduno di cori diocesani che ha avuto larga partecipazione di fedeli che hanno avuto la fortuna di assistere all'esecuzione di brani liturgici da ben 100 cantori. Mons. Spingola, quasi ottantenne, non molla,  e ne siamo particolarmente lieti, noi che lo abbiamo avuto guida spirituale oltre che maestro del coro della nostra cattedrale, col quale si raggiunsero negli anni '60 risultati eccezionali. Quelli della nostra generazione lo ricordano sempre con grande affetto e nella ricorrenza della protettrice dei musicisti, gli augurano di poter continuare ancora e a lungo la sua opera di musicista e di sacerdote, in mezzo a coloro che da tanti anni lo hanno accolto nella terra del grande Santo di cui porta il nome. Noi non possiamo che rammaricarci per non averlo avuto a Cassano, dove ha lasciato una traccia indelebile fra tutti quelli che sono stati suoi allievi di canto e di vita.

CENTO CANTORI PER SANTA CECILIA convenuti nella cattedrale di Perugia - Il XXII Raduno dei cori della Diocesi di Perugia -Città della Pieve ha avuto luogo domenica 20 novembre, nella solennità liturgica di Cristo Re dell’Universo e in prossimità della festa di Santa Cecilia, patrona della musica e dei musicisti, che si celebra il 22 novembre. Ha celebrato la Messa Pontificale S:E: Mons. Gualtiero Bassetti, arcivescovo della Diocesi: sono convenuti tanti fedeli, catechisti e tanti coristi che animano le liturgie parrocchiali.

Image
Santa Cecilia alla spinetta
Erano presenti cento cantori, convenuti dalle diverse realtà diocesane. In particolare i cori numericamente ben rappresentati erano il coro di Monteluce, Casaglia,Corciano, San Faustino,San Nicolò di Celle, San Biagio della Valle, Bagnaia, Sant’Antonio, Ospedalicchio. Erano presenti anche parecchi maestri direttori: Daniele Lupo, Francesco Mancino, Roman, Antonietta Battistoni, Renzini Laura.

Nell’omelia l’arcivescovo, rivolto ai catechisti, ha sottolineato la loro missione importante nella vita della chiesa; essi sono i maestro che insegnano ai giovani la retta via della verità evangelica; in un modo come quello che viviamo, in cui spesso i valori veri della vita, sono spesso accantonati, è quanto mai necessaria la loro opera di evangelizzazione;  ha  quindi ringraziato i coristi perchè col canto rendono un servizio alla comunità lodando Dio, come fece Santa Cecilia, e potenziando la preghiera con la dolcezza della melodia.L’organo poi raccoglie e unifica i sentimenti dell’assemblea ed esalta il cuore di tutti, in un’armonia globale di tenerezza, di gioia ed esaltazione.

ImageDurante la celebrazione i canti eseguiti erano di Amedeo Berardi, J.S. Bach, Mozart, Lecot: L’Ordinario della Messa era quello gregoriano della Messa VIII “De Angelis”. Ha guidato la massa corale, Mons. Francesco Spingola, direttore della Scuola Musicale Diocesana “G: Frescobaldi”:

 accompagnava egregiamente l’organista Gabriele Canu.Un grande numero di fedeli gremiva il Tempio della Città che alla fine non ha resistito di offrire uno  scrosciante applauso..

< Precedente   Prossimo >