Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Eventi arrow L'aria che tira-2.a puntata
Skip to content
L'aria che tira-2.a puntata PDF Stampa E-mail
Scritto da M.Sanpietro   
mercoledý, 30 marzo 2011 19:15
ImageQuesta sera alle ore 22,30 circa (dopo il telegiornale) su Telelibera Cassano andrà in onda la seconda puntata del programma “L’aria che tira”, condotto da Antonio Cavallaro con la regia di Sante Rodilosso e con l’organizzazione tecnica di Pasquale Rodilosso. In questa seconda trasmissione si parla di inquinamento dell’aria, delle falde acquifere e di conseguenza dei prodotti della terra. In studio l’ing. Pierluigi Colletti di Bologna ma trapiantato in Calabria e nella Sibaritide da 7 anni e l’ing. Giorgio Mattiello, anch’egli bolognese, progettista di macchine per il riciclo dei rifiuti e materiale plastico. L’ing. Colletti è titolare dell’azienda Recycling.gum nella zona industriale di Corigliano, che ricicla appunto materiale plastico proveniente dalle raccolte differenziate e realizza prodotti d’imballaggio che ritornano poi ad essere utilizzati. Il tema della trasmissione è scaturito dalla ventilata ipotesi di trasformazione a carbone della centrale elettrica dell’Enel situata nel territorio comunale di Rossano a ridosso del comune di Corigliano e ad un tiro di schioppo dei centri abitati di Sibari, Doria, Cassano e tutti gli altri paesi della piana.

Colletti e Cavallaro
l'ing.Colletti col conduttore
L’ing. Colletti ha parlato e spiegato in modo semplice e comprensibile dei danni che la nostra terra potrebbe subire da una simile trasformazione, ma i danni maggiori sarebbero degli esseri umani che inspirando le polveri sottili andrebbero incontro a tumori ed altri gravi malann. L’ing.  Mattiello ha invece spiegato come si può trarre vantaggi considerevoli dal trattamento dei rifiuti, intendiamo quelli prodotti dalle nostre case, con costi veramenteaccessibili.

Addirittura  si può utilizzare fino all’80% della massa dei rifiuti lasciando solo che il 20% vada a finire nelle buche delle discariche con notevoli risparmi sia di danaro che di spazi e non per ultimo, l’importante dato risultante dai posti di lavoro che si creerebbero in questa attività di separazione e di recupero dei materiali da trasformare, insomma un vero e proprio busines e non soltanto un costo. Nella seconda parte Cavallaro, ha mostrato alcuni documenti storici che riguardano la realizzazione negli anni dal 1862 al 1870 circa della provinciale che da Castrovillari va fino a Torre Cerchiara, passando da Frascineto Civita e Francavilla.

l'ing.Mattiello
l'ing.Mattiello
Si tratta dei verbali di tre sedute del consiglio provinciale dell’epoca, che pubblichiamo in formato PDF in coda all’articolo, dai quali si evince come il Comune di Cassano e il suo rappresentante dell’epoca, il consigliere Samengo,(forse un parente del dott. Francesco Samengo), non siano stati accontentati nel loro tentativo di far passare quella strada dall’abitato di Cassano. Il conduttore ha anche mostrato il progetto di legge presentato alla Camera dei deputati nel 1920, dall’onorevole di Cassano Italo Carlo Falbo riguardante il prolungamento della SS106 che all’epoca giungeva solo fino a Rossano. Ci vollero ben 60 anni dall’unità d’Itala perché si realizzasse l’importante statale ionica. Oggi siamo allo stesso punto con l’aeroporto, se ne parla da 20 anni, ci auguriamo che non ne occorrano altri 40 per vedere realizzata questa importante struttura. Si ringrazia l’on.Giuseppe Aloise per la collaborazione nel cercare e trovare i documenti presentati durante la trasmissione. Nel finale il conduttore Cavallaro, ha ricordato brevemente la figura dell’artista cassanese recentemente scomparso Mimmo Canonico, alla cui opera verrà dedicato maggior spazio in una prossima puntata e a lui è stata dedicata la canzone di chiusura, una canzone che piaceva molto al caro Mimmo: The schadow of your smile (L’ombra del tuo sorriso) una canzone portata al successo in America da Tony Bennet, ma cantata poi anche da Frank Sinatra e da altri.

Verbale consiglio provinciale del 1865

Verbale del consiglio provinciale del 1867

Verbale consiglio provinciale del 1868

Legge Falbo

Tonino Cavallaro
Tonino Cavallaro
 

< Precedente   Prossimo >