Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow l'Opinione arrow Mago Profetico? No, analisi logica
Skip to content
Mago Profetico? No, analisi logica PDF Stampa E-mail
Scritto da M.Silenzi Viselli   
venerdý, 11 novembre 2016 07:46
ImageQualcuno mi ha chiesto come facevo a profetizzare la vittoria di Trump quando tutti prevedevano il contrario. Magia?
No semplice analisi logica. I sondaggi sbagliavano nel non indagare quanti, che prima non votavano (la cosiddetta "maggioranza silenziosa"), sarebbero andati a votare per sostenere Trump (fenomeno presente anche nella Brexit).
 I neri, che nelle passate elezioni hanno sostenuto Obama, pensando che la loro condizione sarebbe cambiata, hanno assistito ad un nero che, diventato Presidente, è diventato "bianco che più bianco non si può" (effetto DASH).

. Gli immigrati (clandestini o meno), che in qualche modo si sono insediati negli Stati Uniti, favoriti dai "furbi" che contavano sul loro voto, sono diventati i più fieri oppositori ai nuovi arrivi, sentendosi minacciati da una sfrenata "concorrenza" (fenomeno presente anche nella Brexit).

. I giovani che avevano votato Sanders, rimasti disgustati dal suo opportunistico voltafaccia in favore della Clinton, si sarebbero astenuti dal voto.

. La Clinton appariva sostenuta dall'Alta Finanza e dalle Multinazionali, principali finanziatrici della strategia sulla creazione dell'Homo Unicus che, come ho già scritto: mangia lo stesso cibo, veste gli stessi abiti, parla la stessa lingua, usa la stessa moneta con carta di credito bancaria, usa gli stessi prodotti, non sa leggere, non sa scrivere, non sa pensare, non sa guidare, non ha memoria del passato: uno zombie proteso solo a consumare e ad usare certi prodotti.

. E, per finire, errore ferale candidare la Hillary, perché non "donna", ma "moglie" di un Presidente: c'è una certa differenza. Del resto, anche la sua carriera da avvocato presentava un episodio (1975) che la vide difendere, anche se a suo dire di malavoglia, Thomas Alfred Taylor che aveva violentato una bambina di 12 anni. E lo fece al meglio; infatti, invece dei possibili 30 anni di galera, gli fece ottenere un solo anno e quattro di libertà vigilata.

La vittima (alle quali nessuno pensa mai) ha dichiarato: "Hillary Clinton mi ha trascinata all'inferno, e le sue dichiarazioni in difesa delle donne sono pura ipocrisia.".

Fatte tutte queste considerazioni, non ci voleva molto a tirare delle conclusioni.

Maurizio Silenzi Viselli
< Precedente   Prossimo >