Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Amici,fatti, curiositÓ arrow REFERENDUM, PONTE, SACHERTORTE, DEMONIO
Skip to content
REFERENDUM, PONTE, SACHERTORTE, DEMONIO PDF Stampa E-mail
Scritto da M.Silenzi Viselli   
sabato, 01 ottobre 2016 08:02
Possiamo finalmente disporre dei quesiti referendari del 4 dicembre:Image
Volete voi che il Ponte sullo Stretto diventi più largo?
Volete voi che ci sia sempre del cacio sui maccheroni?
Volete voi una gallina oggi ed una anche domani?
Volete voi che tanto va la gatta al lardo che gli cresce la pancina?
Volete voi che sia sempre rosso di sera?
Volete voi dare a Cesare quel ch'è di Cesare ed a Padoan tutto il resto? Naturalmente la Fata Morgana del ponte si materializza ad ogni minacciata votazione. E non manca chi, soggiacendo all'incantesimo, suggerisce anche soluzioni tecniche alternative. Alcuni prendono ispirazione dall'abitudine di un noto uccellaccio di ficcare la testa sotto la sabbia: propongono così il Ponte dello Struzzo; vale a dire l'ipotesi di scavare un tunnel per collegare Scilla e Cariddi.

Ma come diceva Nanni Moretti in "Sogni d'oro" e "Bianca": «Facciamoci del male! Lei mi fa il tunnel nella Sachertorte!». Proporre il tunnel sulla torta del Ponte sullo Stretto?!  Ma la torta si deve spartire come si deve! A fette, o fettine, o fettone, se ci mettiamo a scavarla da sotto è finita: a chi tocca poi la crosta?

Nei Talk Show intervengono a frotte filosofi e cacasenno, ed ipotizzano che della nazione si sia ormai stabilmente ed ossessivamente impossessato, con false fattezze, il Demonio. Lo diceva ai Corinzi anche San Paolo: "Satana si traveste da angelo di luce...".

Un manipolo di esorcisti si è organizzato in processione con l'intento di raggiungere lo Stretto di Messina (supposto come sua porta d'ingresso). Sulla Salerno Reggio Calabria, bloccati dall'improvvisa comparsa del Maligno, intento a distruggere viadotti appena inaugurati, ed a far crollare gallerie appena completate, hanno gridato all'unisono: «Renzischow, esci da questa autostrada!». Purtroppo l'urlo, dobbiamo riportare con commozione, ha provocato una frana che, tra le sguaiate sghignazzate del cornuto, li ha sepolti tutti.

L'Angelo delle Tenebre ha trionfato, ed ha inviato tutti i suoi ambasciatori, Boschiz, Capariccia, Madiatont, Belcojon, Belcretin, in drappelli di sette ognuno, a tentare i poveri Italiani con feroci consigli sul votare Sì.

Vanno a ruba croci esorciste e collane d'aglio (imperversa anche il vampiro Padoanik).

Maurizio Silenzi Viselli
< Precedente   Prossimo >