Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow News arrow Amici,fatti, curiositÓ arrow Seduta Spiritica a Palazzo Chigi
Skip to content
Seduta Spiritica a Palazzo Chigi PDF Stampa E-mail
Scritto da M.Silenzi Viselli   
domenica, 29 maggio 2016 07:43
ImageDopo avere sveltamente schiodato dal pavimento il tavolone circolare adibito alle riunioni del Consiglio dei Ministri a Palazzo Chigi, si è svolta la solenne seduta spiritica condotta dalla Ministra Boschi. Ecco il resoconto dell'evento, così come ci è stato spifferato da uno dei partecipanti che ha voluto mantenere l'anonimato. Dunque, pare, che, la Boschi, dopo aver chiesto ed ottenuto che ciascuno dei presenti assumesse la classica posizione di contatto mignolo a mignolo con i suoi due vicini di banco, ed aver ordinato agli addetti di accendere i moccoli propiziatori, abbia implorato a gran voce ascetica la comparizione in spirito dei partigiani che avevano combattuto i nazifascisti: «Se ci siete, battete un colpo!».
Il tavolone, dopo aver fluttuato come una nave in tempesta sotto gli occhi atterriti degli officianti al rito, ha, come una gigantesca cassa armonica, esaltato un tremendo botto.

Con aria soddisfatta la ministra ha continuato: «Siete voi favorevoli alla nostra riforma della Carta Costituzionale e Legge Elettorale (detta Schifezzandum)? E che prevede,», ha aggiunto con uno sguardo volpino, «l'elargizione di 80 euro alla memoria di tutti quanti hanno combattuto?».

Dopo un chiaro parlottio di consultazione, ed un percepito commento: «Ci hanno sempre usato a gratis per spellare gli Italiani! Almeno stavolta becchiamo qualcosa!», si è levato alto nella sala un coro di "Sìiiiiiii".

Sappiamo già che poi la Ministra ha provveduto ad annunciare alla nazione, nella nota trasmissione tv "1/2 mezz'ora", condotta dalla solerte giornalista (sic) Lucia Annunziata (nomen omen), che: «I "veri" Partigiani, "quelli che avevano combattuto", erano favorevoli alla riforma costituzionale.».

Ricordiamo anche, per dovere di cronaca, la partecipazione ad una nota trasmissione di slurp istituzionale, di un ex presidente (sic), che, in rappresentanza delle Zombie Bank (così definite nel contesto internazionale quelle a rischio fallimento), con la classica bava sanguinolenta alla bocca, ha esposto le gravi conseguenze che potrebbero derivare (per loro) dalla vittoria dei "No" al Referendum.

Tutti questi eventi, soprannaturali e meno, hanno chiaramente allontanato la paventata iattura, delineata a fosche tinte come tale dai due protagonisti principali, della loro scomparsa dalla scena politica (ufff, che spavento!).

Ma, ci ha riferito sempre l'attendibile fonte governativa, nel canale spazio temporale, aperto dalla seduta spiritica, si sarebbero poi inseriti anche altri personaggi della storia patria.

Nerone, ad esempio, sembra che si sia complimentato per le nefandezze perpetrate dai celebranti della cerimonia spiritica: «Devo riconoscere,», pare che abbia dichiarato con malvagia voce in falsetto, «che non avrei saputo fare di peggio!».

Sembrerebbe che anche Giordano Bruno si sia immesso nel solco di comunicazione extrasensoriale, anche se, forse per disturbi spaziali, o per intercorse macchie solari, si sarebbe percepito soltanto un: «Prrrrrrrrrrrrrrrrrrr.». Che, per dire la verità, è sembrato a tutti un lungo, sonoro e chiarissimo pernacchione, ma che è stato verbalizzato come un: "No comment".

Maurizio Silenzi Viselli
< Precedente   Prossimo >