Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow News arrow Amici,fatti, curiositÓ arrow Oliverio e la comunicazione: problema risolto
Skip to content
Oliverio e la comunicazione: problema risolto PDF Stampa E-mail
Scritto da M.Silenzi Viselli   
venerdý, 22 aprile 2016 07:21
Image
Maurizio S.Viselli
Risolto, dal Presidente Oliverio, il problema di non comunicazione che aveva la Giunta di Alto Spessore, con l'operazione denominata: Sistema Integrato di Informazione e Comunicazione della Giunta Regionale. Si trattava chiaramente di "trattamento inumano" inflitto alla Giunta; analogo a quello decretato da un tribunale norvegese per Anders Behring Breivik, quello, per intenderci, condannato a 21 anni per la strage di 8 persone ad Oslo e 69 ragazzi adolescenti nell'isola di Utoya (pena ridotta perché si è valutato che, volendo, avrebbe potuto farne fuori molti di più): L'Anders, poverino, pare che non potesse comunicare liberamente con i suoi numerosi fans e sostenitori.

Supplizio, quello di non poter comunicare, subito dalla Regione, che si è anche recentemente ripercosso sui Calabresi: nessuno gli ha detto che c'erano le elezioni per il Referendum sulle trivelle. Risultato? Ultimi per affluenza alle urne! Un disastro.

Il progetto risolutore approvato dalla Giunta di Alto Spessore, espresso sinteticamente in ben dieci pagine, instaura il CIC, Comitato per la Comunicazione e l'Informazione.

L'organismo sarà composto da:

1. Un delegato presidente.

2. I Dirigenti Generali dei Dipartimenti della Giunta

3. Le autorità di Gestione

4. Il Responsabile dell'Ufficio Relazioni con il Pubblico

5. Il Capo Ufficio Stampa

6. Il Portavoce

7. I quattro Membri del Tavolo Tecnico

8. Un'Area Comunicazione Online

In tutto questo si integreranno le figure già operative:

1. Vicecaporedattore e Vicecapo Ufficio Stampa

2. Caposervizio

3. Cinefotoreporter e Vicecaposervizio

Questo micidiale esercito (vedi schema d'attacco), costosissimo ma efficace, marcerà compatto per risolvere il problema di comunicare ai cittadini le infinite cose che fa la Giunta di Alto Spessore.

Voglio fare un esempio. Ricordate i numerosi incontri poco strombazzati a suo tempo con la Lcv Capital Management di Pittsburg (USA) per la realizzazione di una fabbrica di auto in plastica a Gioia Tauro? Eravamo ai primi del 2015 ed Anthony Bonidy, il supermanager ricevuto più volte trionfalmente da Oliverio, dichiarò che le sue auto, le quali, è bene ricordarlo, avrebbero dovuto fare concorrenza alle Fiat, sarebbero uscite dalle catene di montaggio calabresi entro poco più di un annetto.

Notizia importante ma poco recepita dai cittadini. Diciamo meglio: malporta.

Ci siamo, il tempo è scaduto. Ora finalmente il CIC appena formato, potrà dare con grande efficacia la notizia al mondo intero: L'Auto Calabrese sta per uscire in mostra in tutte le Concessionarie Auto del pianeta.

Bruuum, bruuuum, il potente motore già ruggisce sulle piste di prova della fabbrica: forza ragazzi, la FAC (Fabbrica Auto Calabrese), presentata dal CIC (Comitato Informazione e Comunicazione), è impaziente d'invadere il mercato automobilistico!

Altre notizie per ora non ci sono, ma verranno, hai voglia se verranno. Altrimenti mica avrebbero messo su tutto quel battaglione di comunicatori. Non scherziamo. Fine del "trattamento inumano". Eccome!

Maurizio Silenzi Viselli

Image 

< Precedente   Prossimo >