Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Arte arrow 8 Marzo festa della donna
Skip to content
8 Marzo festa della donna PDF Stampa E-mail
Scritto da administrator   
venerdý, 07 marzo 2008 05:27

lARA fABIAN
Lara Fabian
In occasione di questo giorno, che riteniamo importante perchè il ruolo della donna nella società moderna ha ottenuto il giusto riconoscimento (anche se ancora c'è molta strada da fare), parliamo di una donna straordinaria conosciuta in tutto il mondo, che per metà è italiana e che incanta con la sua voce meravigliosa e con il suo sorriso penetrante milioni di estimatori.

Nel seguito offriamo la sua biografia estrapolata da Wikipedia e il link attraverso il quale potrete ascoltare la sua personalissima interpretazione dell'Adagio di Albinoni in italiano, a proposito il testo è della stessa Lara. AUGURI A TUTTE LE DONNE CHE CI SEGUONO.

http://www.youtube.com/watch?v=sb9WXlNJttk 

Lara Fabian, il cui nome è ispirato al personaggio femminile del Dottor Zivago, è una cantante, autrice e compositrice francofona, nata in Belgio da madre siciliana (Luisa Fabiano, da cui ha preso il nome d'arte) e padre fiammingo (Pierre Crokaert, chitarrista di Petula Clark).Ha vissuto la prima parte della sua infanzia in Sicilia, a Catania. L'italiano è infatti la prima lingua che ha imparato.Nel 1975, all'età di cinque anni, si trasferisce con la famiglia in Belgio, a Ruisbroek.Nel 1978 inizia ad affiancare agli studi scolastici presso l'Istituto Santa Ursula di Uccle (periferia di Bruxelles), anche le lezioni di piano, solfeggio e canto presso il Conservatorio Reale. All'età di dieci anni, compone le sue prime melodie, ispirata da artisti come Barbra Streisand e i Queen e verso i quindici comincia ad esibirsi in alcuni locali di Bruxelles.Determinante è l'incontro con Marc Lerchs, con cui inizia una collaborazione che tra il 1986 e il 1988 li porterà ad esibirsi insieme (lui al piano) nei cabaret della capitale belga, tra cui il Black Bottom e il Caffè dell'Ilôt.Partecipa inoltre a diversi concorsi amatoriali, tra cui Le Tremplin di Bruxelles, che vince. Registra così il suo primo 45 giri, omaggio a Daniel Balavoine e stampato in 500 copie. Le canzoni L'Aziza Est En Pleurs e Il Y Avait, scritte da Marc, vengono ascoltate dal produttore Hubert Terheggen che, incuriosito, decide di assistere dal vivo ad una delle sue serate al Black Bottom.

ll debutto: l'Eurovisione
Nel 1988 Hubert Terheggen le propone di partecipare al concorso canoro di Dublino, l'Eurovisione, in rappresentanza del Lussemburgo. Si classifica al quarto posto (la vincitrice sarà Céline Dion, rappresentante della Svizzera) con la canzone Croire, che verrà tradotta in inglese (Trust) e tedesco (Glaub).Lara Fabian abbandona gli studi di criminologia infantile, che pare stesse seguendo in Italia[2][3], e decide di dedicarsi completamente alla carriera musicale. Incide il suo secondo 45 giri, Je Sais, e parte per il Québec per promuovere il disco.
Il Québec e l'inizio della carriera internazionale
Arrivata nella provincia canadese, decide di trasferirsi insieme a Rick Allison, suo compagno dal 1990 al 1997, nonché produttore, compositore e co-autore fino al 2004.Col suo primo album riceve una nomination al premio Félix. Nei due anni successivi partecipa a diversi festival di Montréal.Nel 1994, con il secondo album intitolato "Carpe Diem" (tra le canzoni: Leïla, Tu T'En Vas e Je Suis Malade di Serge Lama) vince il premio Félix come Migliore Interprete dell'Anno e per il Miglior Spettacolo grazie al concerto Carpe Diem, e il premio Juno Awards. Si aggiudica inoltre il disco d'oro e tre dischi di platino l'anno successivo.Il 1° luglio del 1995 ottiene la nazionalità canadese i genitori erano belgi quindi è francofona (7%).
La Francia e il debutto anglosassone
Nel 1996 la Walt Disney Studios la ingaggia per doppiare Esmeralda nella versione francese del Gobbo di Notre Dame.Il 1997 è l'anno di "Pure", che segna il suo debutto francese (tra i brani: Tout, Je T'Aime, Humana e la canzone anti-omofobia La Différence) e grazie al quale si aggiudica il disco di platino, il Félix come Miglior Album Popolare e l'Juno Awards come Miglior Album Francofono. Nel cd è contenuta anche la cover della canzone Perdere L'Amore di Massimo Ranieri.Nel 1998 canta con Johnny Hallyday Requiem Pour Un Fou, durante un concerto di beneficenza ("Les Enfoirés").Nel 1999 registra tra New York e San Francisco il suo primo album internazionale, intitolato "Lara Fabian". Oltre a Rick Allison, collabora con Walter Afanasieff (Mariah Carey) e Patrick Leonard (Madonna).In Italia è conosciuta soprattutto per la canzone Adagio (inserita nel disco sia in inglese che in italiano), con un testo scritto da Lara Fabian stessa sopra un pezzo di musica classica, l'Adagio appunto, composto da Remo Giazzotto su basso numerato di Tomaso Albinoni. Altro singolo noto in Italia è I Will Love Again (al primo posto negli U.S.A. nella classifica Billboard Hot Dance Music/Club Play). L'album si aggiudica il World Music Awards per le due milioni di copie vendute.[4]Nel 2000 collabora con Hollywood e incide le colonne sonore dei film A.I. - Intelligenza Artificiale e Final Fantasy.Nel 2001 esce l'album "Nue"; J'Y Crois Encore, Immortelle, Aimer Déjà, Tu Es Mon Autre (in duetto con Maurane) sono solo alcuni dei pezzi scritti con Allison.Nel 2002, a Roma, in una serata organizzata a Piazza di Spagna dalla tv di stato francese France 2, per celebrare la canzone italiana, Lara Fabian duetta con Laura Pausini ne La Solitudine.[5]Nel 2003 incide la sua personale versione di Caruso di Lucio Dalla, interpretata durante il tour diventato successivamente un disco live, intitolato "En Toute Intimité"; nel quale si cimenta anche nell'aria della Traviata di Giuseppe Verdi, Addio Del Passato.Il 2004 è la volta di "A Wonderful Life", suo secondo album in inglese. I singoli estratti, come The Last Goodbye e I Guess I Loved You consolidano il successo di Lara Fabian nei paesi latini, e in special modo in Brasile. Tra gli altri brani, la cover di Wonderful Life (la versione originale del 1987 è di Black), resa nota in Italia perché sigla dello spot dell'acqua Panna
< Precedente   Prossimo >