Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow News arrow Comunicati Stampa arrow Chiusura SS 534, disagi per i cassanesi
Skip to content
Chiusura SS 534, disagi per i cassanesi PDF Stampa E-mail
Scritto da L.Cristaldi   
sabato, 17 ottobre 2015 10:15
ImageSvincolo chiuso causa lavori. Ed a Cassano si arriva dopo lunghi giri per strade di campagna, prive di segnaletica. La denuncia arriva dal movimento “La Calabria che vuoi” e riguarda i lavori per l’ammodernamento della statale 534, dove nei giorni scorsi, dopo la chiusura dello svincolo per Doria, è stato interdetto al traffico anche quello per Cassano. Col risultato che adesso lo svincolo autostradale di Firmo e la stessa statale 534 sono raggiungibili soltanto attraverso un tortuoso e semisconosciuto percorso alternativo che si snoda per le campagne di Saracena e Castrovillari.

La questione, insieme ad altre, è stata oggetto dei lavori assembleari svoltisi nei giorni scorsi e dai quali è emersa una chiara e netta presa di posizione. «Nessun avviso, nessuna campagna informativa», sostengono quelli di “La Calabria che vuoi”, «ha reso i cittadini, e non solo quelli cassanesi, delle intenzioni dell’Anas e della società appaltatrice, la Vidoni. Ennesimo smacco per un territorio che già è costretto a patire i gravi ritardi nell’esecuzione della manodopera, ma pure il tardivo pagamento delle spettanze ai lavoratori impegnati, tra i quali ben pochi, pochissimi sono quelli residenti in una zona pure ricca di capacità e professionalità come di disoccupazione». Incalza il movimento: «In tutto questo, ci chiediamo che ruolo abbia l’amministrazione comunale. In previsione della chiusura dello svincolo, sarebbe stato opportuno concordare percorsi alternativi idonei ed avvertire la cittadinanza». Ad ogni modo, è la chiosa finale, «se pure tutto questo non si è fatto, perché si tarda a far sentire la propria voce? Perché dal Comune nessuno avverte il dovere di chiedere rispetto per Cassano e di ottenere che vengano delineati percorsi migliori o che, comunque, venga servito della necessaria segnaletica e dei relativi cartelli quello individuato dall’Anas?»

Cassano Ionio, 15 ottobre 2015

Movimento politico

La Calabria che vuoi

< Precedente   Prossimo >