Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow News arrow Comunicati Stampa arrow Cassano:Marchio Ecolabel del Turismo
Skip to content
Cassano:Marchio Ecolabel del Turismo PDF Stampa E-mail
Scritto da Staff.redazione   
giovedý, 10 settembre 2015 06:22
ImageNetwork del Turismo sostenibile certificato, marchio Ecolabel, educazione ambientale e riqualificazione del territorio per puntare a un turismo ecosostenibile: di questo e tanto altro ancora si è parlato al convegno di lancio del progetto “Sybaris terra d’incanto”  che si è tenuto il giorno 8 settembre a Cassano All’ Ionio nell’Agriturismo Colle degli Ulivi.
Un incontro molto partecipato quello organizzato dal dottor Luigi Mazzella responsabile del Progetto Ecoturismo di Sybaris terra d’Incanto lanciato dal Comune di Cassano All’Ionio, capofila dei 16 Comuni dell’Alto Ionio afferenti al PISL.

Erano presenti al convegno gli assessori del Comune di Cassano All’Ionio  al Turismo, all'Urbanistica all'Ambiente, Stefano Petrosino, Paola Grosso e Luigi Garofalo, i sindaci dei comuni del PISL o i loro delegati, rappresentanti sindacali e della società civile, operatori turistici, giornalisti e il Direttore Rai Basilicata Fausto Taverniti.
ImageI lavori sono stati introdotti dal Sindaco di Cassano All’Ionio Gianni Papasso che nella sua puntuale relazione, oltre a ribadire le grandi potenzialità del comprensorio sibaritide, ha sottolineato la necessità di un lavoro sinergico con le amministrazioni che hanno aderito al progetto. Da qui l’invito a perseguire obiettivi condivisi nell’interesse dell’intero territorio. "Con la creazione di questo marchio – ha detto il primo cittadino di Cassano - si vuole dare un valore aggiunto e, soprattutto, maggiore visibilità al territorio".   
Dopo il sindaco la parola è passata all’ingegnere Anna Rita Guttuso, responsabile insieme al dottor Mazzella del progetto. L’ingegnere ha parlato dell’importanza di riscoprire e valorizzare il patrimonio ambientale. “Oggi – ha detto la dottoressa Guttuso - si predilige sempre di più il turismo green. Si va alla ricerca di posti incontaminati, dei piatti tipici, delle aree da scoprire. Insomma, il richiamo alla natura è ritornato in modo preponderante, e questo territorio per le sue bellezze naturali e le sue tipicità che, per alcuni versi, lo rendono unico ha tutte le carte in regola per pregiarsi del marchio Ecolabel”.
Il Dottor Mazzella, ha poi posto l’accento sulla necessità di “comunicare” il territorio creando il primo Network di Ecoturismo della Calabria. Un progetto ambizioso che parte da una campagna di sensibilizzazione ambientale che veda come punto di partenza proprio le scuole. “La Sibaritide – ha detto Mazzella - è un territorio estremamente interessante, in grado di poter rappresentare non solo una grande attrattiva turistica, ma anche un grande laboratorio a cielo aperto per mettere in moto un nuovo sviluppo. Abbiamo voluto utilizzare questo marchio Ecolabel per creare una nuova identità del territorio attraverso la capacità di collaborare tra gli operatori turistici, in senso stretto, tra gli operatori agricoli e, soprattutto, mettere in condizione il comune di Cassano, che è il proprietario di questo marchio e della piattaforma web www.sibariturismo.it, di collocarsi al centro di una nuova epoca basata sulla capacità di cooperare unendo le competenze e le risorse degli enti pubblici con quelle delle aziende private. Ci piace considerare Sybaris terra d'Incanto come un distretto turistico produttivo che parta, dalla costa, da Roseto Capo Spulico e arrivi a Rossano e, nell'entroterra, abbracci tutto quello che va da Civita sino a Rossano, lambendo le zone collinari. Questo perché riteniamo che la nostra eredità storica, la nostra posizione geografica e le ambizioni di un rilancio come destinazione turistica di Sybaris terra d'Incanto possano essere d'aiuto, possano giovare anche ai Comuni limitrofi e anche la stessa Cassano può avere, da una maggiore collaborazione con i comuni, una maggiore valorizzazione, una maggiore visibilità delle proprie risorse".    
A scendere in modo particolareggiato nelle certificazioni ambientali  e, nello specifico nel marchio Ecolabel, è stato l’ingegnere Eugenio Nicoletti. Il dottor Nicoletti ha spiegato che l’Ecolabel è il marchio dell'Unione europea di qualità ecologica che premia i prodotti e i servizi migliori dal punto di vista ambientale. Ovviamente, servizi e prodotti green non prescindono da un territorio che punti sull’energie rinnovabili, la raccolta differenziata, la salvaguardia del bene comune acqua, la depurazione del mare. In breve, per puntare a un turismo green bisogna perseguire politiche green condivise.
Dopo le relazioni, sono stati numerosi e interessanti anche gli interventi dei presenti. Insomma ieri a Cassano si sono gettate le basi non solo per un turismo green, ma anche per il rilancio socioeconomico del territorio intero. Un progetto ambizioso del quale si continuerà a parlare anche nei seminari che si terranno nei vari comuni del PISL nei prossimi giorni. Annunciati anche una serie di incontri finalizzati all’educazione ambientale.  Il primo di questi sarà dedicato agli studenti delle scuole di Cassano All’Ionio.
Si ricorda che i Comuni che afferiscono al PISL sono Albidona, Alessandria del Carretto, Amendolara, Canna, Cassano All'Ionio, Castroregio, Cerchiara di Calabria, Francavilla Marittima, Montegiordano, Nocara, Oriolo, Plataci, Rocca Imperiale, Roseto Capo Spulico, San Lorenzo Bellizzi, Trebisacce e Villapiana.

Ufficio Stampa del Sindaco

Gianni Papasso

< Precedente   Prossimo >