Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow l'Opinione arrow Proponiamo la legge "A sua insaputa"
Skip to content
Proponiamo la legge "A sua insaputa" PDF Stampa E-mail
Scritto da M.Silenzi Viselli   
giovedý, 08 gennaio 2015 07:45
ImageCari amici, la legge non ammette ignoranza, fatta eccezione per chi le leggi le fa. Il Premier ha detto che la clausola salvaBerlusconi è stata inserita "a sua insaputa". Omette, però, perché la cosa è sempre "a sua insaputa", che anche se presentata dopo la fine della condanna (sic) del soggetto, verrebbero cancellate le pene accessorie (incandidabilità  ed espulsione dal Senato), che è l'obiettivo dello stesso soggetto.
Ricordiamo Scagliola che, sempre "a sua insaputa", acquistò a metà prezzo le due camere e cucina al Colosseo.

L'Anas, intervistata su chi pagherà il viadotto crollato in Sicilia ha detto: "Non l'Anas, perché è parte lesa.". Anche in questo caso il viadotto, pagato all'Anas perché lo realizzasse, è stato costruito "a sua insaputa". 

Alla luce di questi, e di altri infiniti esempi, nasce la mia idea di costituire un comitato che raccolga le firme per la promulgazione di una legge che estenda a tutti i cittadini la possibilità che gli venga riconosciuta la difesa "A sua insaputa".

In poche parole, chiunque venga sorpreso cor sorcio 'n bocca, a rapinare una banca, a truffare, a far fuori la suocera, od altro previsto dal Codice Penale, potrà dichiarare che la cosa è avvenuta "A sua insaputa", e, ovviamente, essere assolto.

Si tratta di una questione di civiltà: aderite!

Maurizio Silenzi Viselli

< Precedente   Prossimo >