Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Eventi arrow Recupero delle "Antiche Carceri"
Skip to content
Recupero delle "Antiche Carceri" PDF Stampa E-mail
Scritto da M.Sanpietro   
martedý, 06 gennaio 2015 07:20
ImageIeri sera 5 Gennaio, con una breve ma significativa cerimonia sono state aperte alla fruizione dei cittadini le vecchie "carceri Mandamentali" situate nel cuore del centro storico di Cassano Ionio. Fruizione "in libertà" come ha fatto notare scherzosamente il garbato moderatore Mimmo Petroni. Per l'occasione i locali hanno ospitato una mostra di foto della "Cassano com'era", curata dal sempre attivissimo Peppino Martire, che all'iniziativa ha dato anche un nome in vernacolo particolarmente adeguato "Scaliann" cioè "rovistando", così facendo ha regalato, ai numerosi primi visitatori, una serie di immagini in parte inedite, della Cassano di un tempo: dalla fine del XIX secolo fino agli anni '60 del secolo scorso. La mostra sarà aperta ancora per diversi giorni e sarà oggetto di visita da parte delle scuole locali, come ha annunciato la neo-mamma assessore alla cultura, Alessandra Oriolo.

Buona parte del merito, come ha ribadito lo stesso sindaco Papasso, va all'assessore Paola Grosso che ha lanciato l'idea del riutilizzo dei locali e che si è occupata attivamente della pulizia e del loro rispristino e dell'assessore Oriolo che ha provveduto ad indicarne ed indirizzarne il possibile utilizzo. L'intera operazione è stata sponsorizzata dal Rotary Club Sibari Magna Grecia di Cassano, dall'ass. Speleologica "Liocorno" e ovviamente, dal Comune di Cassano.

Dopo gli interventi di rito dei responsabili politici e delle associazioni coinvolte, è stato invitato il dott. Giuseppe Aloise che ha raccontato con abbondanza di particolari, la storia del carcere di Cassano, quando già al tempo dell'era feudale, questo piccolo "Stato" godeva  del privilegio di amministrare la bassa e alta giustizia e quindi doveva necessariamente avere a disposizione dei locali per le pene detentive che venivano di volta in volta comminate.

ImageSulla storia delle carceri di Cassano lo stesso dott. Aloise aveva pubblicato, nel corso del 2013, i risultati di una  ricerca storica abbastanza esaustiva, condotta insieme ad altri amici appassionati (cliccare quì per l'articolo citato).

Alla fine è intervewnuto il sindaco Papasso  che ha ringraziato coloro che hanno portato a compimento il progetto ed ha ufficialmente messo a disposizione delle associazioni operanti nella cittadina ionica i locali recuperati, per l'organizzazione di eventi artistico-culturali di qualsiasi natura.

Michele Sanpietro

Image
da sin. Paola Grosso, Peppino Martire, Rossella Juele, Alessandra Oriolo, il sindaco Papasso.
 

per ulteriori foto cliccare quì

< Precedente   Prossimo >