Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Eventi arrow AUGURI PER IL 2015
Skip to content
AUGURI PER IL 2015 PDF Stampa E-mail
Scritto da administrator   
mercoledý, 31 dicembre 2014 17:22
ImageCarissimi e affezionati navigatori del web, come sempre la fine e il principio di un nuovo anno, non mi inducono a festeggiamenti particolari, anzi m'infondono una certa "dolce" malinconia che mi piace e mi ci crogiolo dentro. Momenti di riflessione sul tempo che passa, sulla vacuità del nostro vivere quotidiano, sugli affetti veri e profondi che ci legano ad amici e parenti e, a volte, anche a persone  magari  lontanissime, ma che si sentono vicinissime per quello strano feeling sottile ma fortissimo, intimo, indissolubile e molto personale, come quello che lega persone  che si conoscono solo in modo virtuale attraverso le vie del web. Carissimi certo sarebbe bello essere vicini e chiacchierare quietamente del più e del meno, magari sorseggiando un prosecco o meglio un passito nostrano,  sprofondati in un divano, ma la vita ci tiene lontani e mi consolo scrivendo queste poche righe che spero gradirete.

Le previsioni per il nuovo anno, checché ne dica lo "sproloquiante" Renzi, non sono per niente lusinghiere e state tranquilli, che nessuno di coloro che stanno al potere politico o a quello economico, si preoccuperà più di tanto se il 40% della popolazione vive con meno di 500 Euro al mese, anzi hanno già provveduto a rincarare di tutto e di più.
Qualcuno dice e scrive che siamo un "popolo bue", che accettiamo passivamente, magari mugugnando soltanto, tutto quello che ci scaricano addosso, certo ci vuole pazienza, ma veramente tanta per sopportare oltre, il peso di errori compiuti da altri, ma questa è l'Italia, ci si può stare o andar via. I vecchi non hanno certo più né la forza e né la voglia di muoversi, ma i giovani, quelli che dovrebbero essere la speranza unica per cambiare il futuro se ne vanno, e, secondo me, fanno bene; restare significherebbe doversi ribellare e ribellarsi in una situazione come quella disastrata in cui stiamo vivendo, è possibile solo in un modo: con la violenza. Non allarmatevi, riflettete un attimo, quale altra possibilità rimane, visto che il sistema democratico è ormai traballante e quasi inesistente?
Finanche la Costituzione, che è sempre stata decantata come la migliore del mondo, è stata stuprata e ora si tenta ancora di cambiarla per assoggettarla sempre più agli interessi delle multinazionali nel rispetto di quella tanto decantata "globalizzazione" che dovrebbe renderci tutti uguali e "uniformati" soprattutto nel consumare solo quel che le grandi industrie distribuiscono e ci ammanniscono a piene mani a scapito della genuinità e della autenticità dei nostri prodotti tipici e tradizionali.

Ma, bando ai pensieri foschi per un momento, e vediamo di poter tirare avanti come abbiamo sempre saputo fare con determinazione e caparbietà.  Non mi piace augurare le solite cose: serenità, pace, gioie ecc ecc, che sono parole scontate, mi auguro, invece, e vi auguro di non dover rimpiangere l'anno appena passato, perchè comunque sia stato, ci ha permesso di vivere più o meno bene e, comunque, di esserci.
BUONA VITA a tutti voi, ovunque voi siate e che Dio vi BENEDICA e vi preservi almeno in BUONA SALUTE.

Antonio M. Cavallaro  (amministratore del sito)

Image 

< Precedente   Prossimo >