Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Letteratura arrow LIBRI arrow I presidenti della Regione
Skip to content
I presidenti della Regione PDF Stampa E-mail
Scritto da Staff.redazione   
martedý, 09 dicembre 2014 07:49
ImageMartedì 9 dicembre alle ore 10.30 il volume sarà presentato in anteprima all’Università della Calabria; dove sono previsti gli interventi di Gino Mirocle Crisci, rettore dell’Unical, di Franco Rubino, direttore del Dipartimento Scienze Aziendali e giuridiche, di Vincenzo Ferrari, ordinario di Istituzioni di Diritto privato, che ha anche firmato la presentazione al volume, con un saggio dal titolo «Regioni e Stato: tra autonomia e unità nazionale»; di Flavio Vincenzo Ponte, docente di Diritto del lavoro; ed ancora di alcuni esponenti politici di primo piano quali: Pietro Rende, vice presidente dell’Associazione ex parlamentari; di Domenico Romano Carratelli, già presidente del Consiglio regionale della Calabria e di Damiano  Guagliardi, già assessore alla Regione Calabria. I lavori saranno introdotti e coordinati dall’editore Demetrio Guzzardi; al termine l’intervento dell’autore del saggio Ferdinando Perri. Il volume I Presidenti del Consiglio Regionale della Calabria ed il meridionalismo, scritto dal giornalista Ferdinando Perri, edito da Progetto 2000, uscito volutamente in questi giorni dopo la conclusione della campagna elettorale, pone in campo la relazione tra regionalismo e meridionalismo, sollecitandone analisi e riflessioni, possibilmente, riletture critiche e rielaborazioni propositive, in chiave di questione Calabria, alla luce dell’esperienza maturata dagli anni ’70 ad oggi. Perri lo fa ripercorrendo i discorsi di insediamento dei presidenti del Consiglio regionale (Mario Casalinuovo, Scipione Valentini e Consalvo Aragona, socialisti, il secondo proveniente dal Psiup; Rosario Chiriano, Antonio Giulio Galati, Domenico Romano Carratelli, della Dc; Giuseppe Scopelliti, di An; Giambattista Caligiuri e Luigi Fedele, di Forza Italia e del presidente uscente Francesco Talarico Udc) di brani significativi di discorsi e di dichiarazioni e di stralci degli interventi tenuti nella seduta inaugurale della stessa Assemblea.

L’introduzione vuole stimolare valutazioni nell’ottica del regionalismo vissuto in questi quarant’anni e più, dalla riforma che ne ha innescato il sistema, ma anche nel quadro dell’evoluzione storico-politica maturata nell’arco di tempo considerato e dei cambiamenti che ne sono scaturiti. Non una rassegna che, sic et simpliciter, fa scorrere testi e parole, bensì una sosta salutare che, in uno sforzo comparativo, marca la necessità di una rivisitazione del rapporto regionalismo – meridionalismo, esigenza questa sempre più pressante rispetto agli interessi e agli obiettivi di un settentrionalismo sempre più vorace e sempre meno solidaristico. Il libro è anche un grato omaggio all’ultimo grande meridionalista calabrese,  Pasquino Crupi, ad un anno dalla sua morte.
< Precedente   Prossimo >