Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Eventi arrow !.a Ediz. Premio "Giorgio La Pira"
Skip to content
!.a Ediz. Premio "Giorgio La Pira" PDF Stampa E-mail
Scritto da administrator   
mercoledý, 05 dicembre 2012 13:56

ImageIstituito la prima edizione del Premio “Giorgio La Pira” città di Cassano, in occasione dei primi cinque anni di attività del Centro Studi “Giorgio La Pira” di Cassano All’Ionio, fondato nel 2007 e presieduto da Francesco Garofalo. Il premio, sarà conferito a S.E. il Sig. Cardinale Camillo Ruini, per lunghi anni, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana ed attuale Presidente del Comitato Progetto Culturale promosso dalla CEI. Ogni anno, saranno celebrati quegli uomini e quelle donne che, in tutti i campi e a qualunque livello, hanno profuso il loro impegno al servizio degli altri operando instancabilmente per la promozione del bene comune. La manifestazione, sarà ospitata negli ambienti del Teatro Comunale di Cassano All’Ionio e si terrà il prossimo 2 Marzo, alle ore 18. Per questo importante evento, il Cardinale Ruini, terrà una Lectio Magistralis: “Intervista su Dio. Le parole della fede, il cammino della ragione”.  I lavori coordinati dal Dr. Vincenzo Conso, Segretario Nazionale di Retinopera, saranno aperti da una relazione introduttiva di S.E. Rev.ma Mons. Nunzio Galantino, Vescovo della Diocesi di Cassano All’Ionio.

In proposito, il Presidente del Centro Studi “Giorgio La Pira”, Francesco Garofalo, ha dichiarato: “Si tratta di un momento di elevato spessore, che cade in concomitanza dei primi cinque anni di attività del Centro Studi, che mi onoro di presiedere sin dalla sua fondazione, con l’obiettivo di animare l’attività culturale delle propria realtà in un contesto, che necessita sempre più spazi di confronto sulle problematiche che ci riguardano quotidianamente. Questa necessità, oggi più che mai, va coltivata e perseguita, tenuto conto anche del momento storico che viviamo. La crisi economica e finanziaria e, soprattutto, quella culturale, etica e antropologica, richiede un supplemento d’impegno e un supplemento di intelligenza per capire i segni dei tempi.

ImageIn questi anni, attraverso la promozione di diversi appuntamenti con ospiti d’eccezione, tra i quali: il Presidente Emerito della Corte Costituzionale, Cesare Mirabelli, Mons. Luigi Negri, già Vescovo della Diocesi di San Marino e, di recente, nominato Arcivescovo di Ferrara-Comaccio, abbiamo inteso fare la nostra parte con il chiaro intendo di contribuire alla crescita civile e culturale della propria comunità

Sono stati cinque anni intensi, che hanno visto inoltre, protagonisti e direttamente coinvolti i giovani, gli studenti di ogni ordine e grado del territorio, su cui si è investito molto, ritenendo che la scommessa si gioca proprio sulle nuove generazioni, futura classe dirigente.

Un ulteriore aspetto che ci caratterizzerà nei prossimi mesi, oltre a quello ad intensificare l’organizzazione dei seminari fin qui promossi, sarà quello di dare vita ad una vera e propria scuola di formazione su i valori espressi dalla Dottrina Sociale della Chiesa, con sessioni tematiche su argomenti che l’attualità richiede.

In questo quadro, il Centro Studi “Giorgio La Pira”, rilancia con grande attenzione e interesse il Documento dei Vescovi Italiani, “Per un Paese solidale. Chiesa italiana e Mezzogiorno” e si impegna a sviluppare una nuova riflessione e diverse iniziative per aiutare le nostre comunità a capire che “il bene comune è molto più della somma del bene delle singole parti” per un rinnovato cammino di solidarietà nel nostro Paese, teso a “promuovere un autentico sviluppo di tutto il Paese”. 

Un impegno difficile ma necessario dove il gioco di squadra diventa fondamentale per contribuire a costruire dal basso una nuova stagione dove l’uomo ritorna ad essere al centro di ogni decisione assunta ad ogni livello”.

 

Cassano All’Ionio, 05-12-2012

-      L’Ufficio Stampa - 
< Precedente   Prossimo >