Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow l'Opinione arrow Le primarie e la buona politica
Skip to content
Le primarie e la buona politica PDF Stampa E-mail
Scritto da F.Garofalo   
giovedý, 22 novembre 2012 16:52

ImageLa domanda sorge spontanea: le primarie daranno un contributo alla  buona politica? Sinceramente non ho una risposta. Quello che mi permetto di dire in questo particolare momento della vita politica ed istituzionale del nostro Paese è semplicementequesto: "affinché ci possa essere una buona politica è indispensabile, recuperare, unitamente alla dignità della politica, oggi in Italia non poco compromessa, anche quello spazio di autonomia, di decisione e di sovranità che è, e non può non essere, la caratteristica essenziale della politica stessa. Laddove la politica diventa irrilevante non c’è, ovviamente, più spazio non solo per la buona politica ma neppure per la stessa tenuta democratica". Allora, se le cose stanno così, è necessario che la politica recuperi la sua centralità decisionale e il suo rapporto fiduciario con la gente, con il popolo cui dobbiamo restituire la fiducia necessaria per partecipare nella politica e nelle istituzioni. E anche in questo senso che le primarie del PD e del PDL possono costituire un contributo prezioso, indispensabile. Un contributo forte, in questo momento così grave ed incerto per il futuro della nostra Nazione. (nella Foto: Francesco Garofalo)

Un contributo di cui l’Italia ha oggi necessariamente bisogno per restituire alla politica autorevolezza e credibilità a una politica debole e  rancorosa, travolta da corruzione e scandali e, per tornare a far crescere il nostro amato Paese.

Non c’è dubbio che i partiti sono chiamati a dare il proprio contributo, ad un atto di generosità verso gli italiani e al proprio Paese, per contribuire ad una fase nuova che deve portare a un sostanziale rinnovamento della classe politica e, insieme, a un altrettanto indispensabile recupero di un sistema di valori sui quali innestare una nuova fase di sviluppo per evitare una deriva antipolitica e populista.

Le scorse elezioni americane ci hanno dato una grande lezione di democrazia. Repubblicani e democratici uniti sotto un solo comune denominatore: l’amore verso l’America!

In Italia saremo capaci di superare divisioni, contrasti, per fare in modo che le giovani generazioni possano continuare a credere che nonostante tutto, un futuro ci può essere?

Francesco Garofalo

< Precedente   Prossimo >