Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Letteratura arrow Musica, Arte, Spettacolo arrow Intervista di BLU TV ad Enzo Palazzo
Skip to content
Intervista di BLU TV ad Enzo Palazzo PDF Stampa E-mail
Scritto da administrator   
domenica, 19 agosto 2012 09:24
Image
Enzo Palazzo durante l'intervista
La scorsa settimana, l'importante emittente televisiva privata "Blu TV" operante nella vicina Basilicata e brillantemente diretta dal dott. Mario Altieri, si è interessata alle opere del nostro artista lauropololetano Enzo Palazzo, tutt'ora esposte nelle sale del magnifico castello federiciano di Rocca Imperiale. Abbiamo seguito da vicino l'intervista  al m° Palazzo realizzata nel fascino della luce serotina e ne riportiamo alcuni significativi passaggi.   La ricerca artistica di Enzo Palazzo continua senza soste, il suo è un percorso che abbiamo seguito dall’inizio e che oggi arriva a nuova maturazione con questo ultimo progetto di arte contemporanea che prende il nome di “attraversamenti”.  L'intervista è stata condotta dal dott. Mario Altieri che con le sue puntuali domande è riuscito a far emergere l'anima artistica dell'autore. (Nel seguito i momenti più significatividell' intervista che andrà in onda nei prossimi giorni su BLU TV)

Parlaci del tuo lavoro?

Attraversamenti è un progetto estremamente ambizioso, perché ha un duplice obiettivo, quello di aver realizzato delle installazioni nel Castello Svevo Federico II di Rocca Imperiale in provincia di Cosenza e quello di aver promosso questa location che per la città di Rocca Imperiale rappresenta uno dei principali monumenti identitari. Inoltre vuole essere un valore aggiunto per l’immagine di questo luogo e di questa cittadina bagnata dalle acque del mare Ionio traghettatore della civiltà Mediterranea, che è strettamente collegata al suo sistema di attrattive, costituito dai beni culturali e architettonici, dalle tradizioni, dai beni ambientali, dal turismo, da tutto quell’insieme di fattori che ne rispecchiano  la storia e ne rappresentano l’identità.  Bisogna poi aggiungere che l’evento è stato promosso dall’amministrazione comunale ed ha avuto il patrocinio della Soprintendenza ai Beni Architettonici della Provincia di Cosenza, essendo il Castello inserito nei circuiti Federiciani Calabresi.

Image
Una delle installazioni del M°Palazzo
“Attraversamenti” è un progetto ideato da me e curato dalla Professoressa Antonella Marino, con l’intento di creare nell’ospite che avrebbe visitato il Castello la sorpresa, la meraviglia, l’emozione improvvisa, nello scoprire in un contesto storico antico opere d’arte create dall’uomo contemporaneo.

Ho sempre creduto che l’arte è un veicolo, che l’arte intercetta e restituisce, in termini di stringente attualità le fondamentali strutture della conoscenza e della comunicazione. In questo senso, prima che un modo d’uso di spazi segnati dalla bellezza e dalla storia, l’arte e la cultura che visitano quei luoghi e quelle testimonianze sono occasioni di riflessioni e di incremento conoscitivo e creativo.

L’artista oggi è un intellettuale che si preoccupa della salute mentale e spirituale dell’uomo contemporaneo. Stritolata infatti tra le ambizioni, aberrazioni, dell’uomo economico. La società riceve dagli artisti e dalla loro attività i segnali più interessanti per un pensiero libero e di relazione non condizionata con le cose e la realtà. L’arte è un modo speciale di pensare e di vivere la propria esistenza.

 

In che modo sta proseguendo la tua ricerca?

In primo luogo questo è un lavoro che come i precedenti si basa sul concetto di identità, storia, mito, leggenda, tutto inteso come cammino attraverso il paesaggio temporale e concettuale; l’attraversamento come ponte da una disciplina all’altra, partendo da una idea creativa come riferimento storico attraverso un gioco di rivitalizzazione di frammenti della realtà quotidiana. Esempio di come un certo modo di fare Arte Contemporanea possa sposare il paesaggio e l’architettura di questo complesso architettonico come il Castello, ma lo stesso concetto può essere esportato in altri luoghi che abbiano caratteriste simili. Attraversamenti è un progetto che sviluppa ulteriormente delle intenzioni e delle indagini relative al mio lavoro e alla mia ricerca, è un passo ulteriore, che costituisce l’asse d’equilibrio della mia intera ricerca. Nella mia ricerca artistica il tema conduttore e interesse primario è lo studio dell’uomo e dell’esistenzialismo ad esso legato. Il mio lavoro si definisce attraverso un uso di materiali particolari, impiegati nella loro accezione “poverista”.

Image

E’ un periodo molto difficile. Tu, che idea ti sei fatto e quale ruolo può avere l’arte ?

Credo che il sistema dell’arte ha solo un problema, non riesce ad essere abbastanza strategico. Ovviamente però una grande responsabilità nella difficoltà del nostro sistema artistico sta anche nella gestione dell’intero compartimento cultura del nostro paese. Scelleratamente si è deciso di non sfruttare l’unica risorsa che l’Italia ha a livello di capitale spendibile internazionalmente, ossia la bellezza e la cultura, per annodarsi, invece, su politiche economiche fallimentari.

 

 La mostra resta aperta fino al 31 agosto, invitiamo i nostri webnauti a fare un salto a Rocca Imperiale, Il Castello è oltremodo interessante e le opere di Enzo Palazzo lo rendono ancor più affascinante.  A.M.C.

< Precedente   Prossimo >