Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow l'Opinione arrow Fior di Milioni per gli altri...
Skip to content
Fior di Milioni per gli altri... PDF Stampa E-mail
Scritto da A.M.Cavallaro   
sabato, 23 giugno 2012 17:25
ImageDa una nota stampa inviataci dalla segreteria politica dell’on. Gianluca Gallo e pubblicata anche su alcuni quotidiani  locali, apprendiamo che sono stati assegnati quattro milioni di Euro “per la sistemazione idraulica del fiume Crati nei territori di Corigliano e Cassano Ionio nell’ambito della programmazione predisposta dalla Regione e finanziata dal Cipe” .  Si tratta di fondi destinati “agli  interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico nella Regione Calabria  inseriti nel più vasto ambito dell’accordo di programma quadro sottoscritto il 25 novembre 2010 tra la Regione e il Ministero dell’ambiente”. (clicca quì per la foto ingrandita)

Le parti virgolettate le abbiamo estrapolate  dal comunicato stampa precedentemente citato. Poiché a noi di sibari.info piace andare alle origini delle informazioni, ci siamo peritati di “scovare” l’ACCORDO DI PROGRAMMA FINALIZZATO ALLA PROGRAMMAZIONE E AL FINANZIAMENTO DI INTERVENTI URGENTI E PRIORITARI PER LA MITIGAZIONE DEL RISCHIO IDROGEOLOGICO stipulato tra il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e la Regione Calabria. L’importante documento lo potete consultare in coda al presente testo in formato PDF.

Spulciando le pagine dell’ACCORDO, scopriamo che alcuni comuni limitrofi al nostro hanno beccato fior di soldoni  per “cosette” certamente meno importanti della sistemazione della foce del Crati. A Corigliano, ad esempio, olte i 4 milioni “in comproprietà” con Cassano sono stati assegnati ben altri 4 milioni e settecentomila  Euro per sistemazioni varie lungo alcuni corsi d’acqua, 3 Milioni e trecentomila a Rossano, 1 Milione e settecentomila a Trebisacce, 2 Milioni e ottocentomila a Villapiana, 1 Milione e cinquecentomila a Civita ecc ecc ecc. E a Cassano?  Niente, nix, nisba…!

Cassano non ha zone a rischio idrogeologico! Così almeno pare, visto che le aree di San  Nicola, Giustratico , Madonna della Catena che insistono tutte sull’Ejano non sono state considerate tali.  A parte il disappunto che verrebbe spontaneo esternare, vorremmo sapere se questi fondi sono stati assegnati su richiesta della provincia o dei vari comuni che ora ne beneficiano. Nella seconda ipotesi, ci permettiamo di suggerire al nostro sindaco Gianni Papasso, di controllare se per ventura non sia rimasta qualche “briciola” anche per la nostra città, visto che di zone a rischio idrogeologico ne esistono anche da noi. Sfidiamo chiunque ad affermare il contrario.

Antonio MIchele Cavallaro

Cliccare quì per il comunicato dell'on. Gallo

Cliccare quì per l'accordo di Programma

(La foto della Foce del Crati è di Maurizio Guarino)

< Precedente   Prossimo >