Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow l'Opinione arrow Monti la fa troppo facile...
Skip to content
Monti la fa troppo facile... PDF Stampa E-mail
Scritto da A.M.Cavallaro   
sabato, 04 febbraio 2012 22:13
 
Image
il prof. Monti
Il governo di tecnici è meglio della politica? Nella situazione attuale Napolitano non aveva altre alternative se non quella di affidare al prof. Monti l'italietta tremebonda e quasi al collasso dopo la lunga "cura" berlusconiana. Se ci fosse nel nostro paese un'opposizione al centro-destra in grado di esprimere una qualsivoglia soluzione alternativa, forse si sarebbe potuto procedere diversamente. Il governo tecnico bada al sodo ma non può ignorare di essere "ostaggio" dei politici che stanno attenti dai loro scanni in parlamento a difendere ognuno gli interessi dei propri elettori, quindi allo stato attuale, con un debito pubblico altissimo, l'unica soluzione logica e facile per Monti è stata quella di aumentare la pressione fiscale e creare un maggior controllo sui costi di tutti i servizi che lo stato offre (o dovrebbe offrire) ai cittadini. Secondo me Monti avrebbe dovuto, invece, introdurre decisamente  una tassa straordinaria sul patrimonio, colpendo solo i grossi redditi, diciamo quelli da un milione in su.

 

 

 

 

Image
Il grande economista David Ricardo
All'inizio dell'800 in Inghilterra c'era una situazione analoga alla nostra, anzi il debito pubblico inglese dell'epoca, a causa di elevate spese di guerra,   era quasi il doppio di quello attuale italiano. Il grande economista inglese David Ricardo consigliò un'imposta straordinaria sul patrimonio evitando di tartassare le famiglie meno abbienti e più disagiate. Questo avrebbe dovuto introdurre il nostro Monti, e sono convinto che l'abbia pensato, ma non ha potuto insistere perché si sarebbe alienato l'appoggio del partito di Berlusca e c., così sta introducendo un regime fiscale al quale gli italiani non sono abituati e ritengo che potrebbero scoppiare dei bubboni terribili, ai quali preferisco non pensare. Perchè la patrimoniale? Beh intanto se si tassano i grandi patrimoni diciamo del 5% si raccoglierebbe abbastanza per poter chiudere la partita quasi subito, i possessori dei grandi patrimoni non andrebbero certo alla fame e continuerebbero comunque a fare la vita alla quale sono abituati, per contro le classi più disagiate continuerebbero a spendere  allo stesso modo non dovendo sopportare tagli alle loro già magre finanze e non creando così problemi al commercio e quindi ai consumi.
Il sistema Monti è gravosissimo solo per i meno abbienti e comunque per raggiungere il pareggio ci vorranno ancora decenni, costi pesanti che graveranno maggiormente sulle generazioni future che non hanno generato il debito. Insomma se si ha il mal di pancia è necessario correre subito ai rimedi se non si vuole rischiare una malattia più lunga e dolorosa.  Cercare di diluire il danno nel tempo non fa che impoverire sempre più i lavoratori, non certo chi ha i soldoni. Non sono un economista, ma credo che questo sia il sistema più rapido per giungere a una soluzione decente,  mi sembra, però, che Monti si stia allargando troppo cominciando a parlare della possibile abolizione dell'articolo 18, certe lezioni del passato sfociate in atti violenti sembra siano state già dimenticate. Non voglio fare la Cassandra, ma se si tira troppo la corda c'è da credere che non basteranno le minacce di multe salate e di repressioni dure per fermare un popolo sempre più povero e incazzato.

< Precedente   Prossimo >