Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Sport arrow Un cassanese al Giro d'Italia
Skip to content
Un cassanese al Giro d'Italia PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
mercoledý, 18 maggio 2011 07:20
Image
Pasquale consegna la "Rosa"
Pasquale Golia regala la "sua" maglia rosa al Museo del Giro. A donarla è Pasquale Golia, inviato del Quotidiano di Calabria. La rosa è quella di Denis Menchov, vincitore del Giro del Centenario del 2009. Se pensate che sia più semplice donare una maglia rosa per un giornalista piuttosto che per un semplice appassionato vi sbagliate di grosso. Pasquale, redattore del Quotidiano di Calabria, è un "malato" delle due ruote strette due centimetri e il Giro del 2009 rappresenta il suo esordio al seguito della Carovana del Giro. «Incorniciata, in camera mia, fa un figurone. Però pensarla in un museo, per un iniziativa di questo stampo, è molto meglio. Il ciclismo vive di ricordi e spero con il mio gesto di convincere altri a fare lo stesso».  «La maglia l’ho ricevuta a Roma, dopo la visita al Quirinale da Napolitano di Menchov e degli altri atleti. Il russo doveva ancora fare l’antidoping e io mi trovavo lì. Al posto del solito autografo o di una foto, lui ha deciso di darmi una delle maglie rosa indossate in quel Giro d’Italia. Riceverla nella cornice dei Fori Imperiali è stato veramente suggestivo. Donarla mi costa molto ma il mio sogno l’avevo già coronato: far parte della Carovana del Giro».
«La dedica per la targa al museo va a me stesso, per la tenacia e la voglia che ho messo in campo per diventare giornalista in una regione difficile come la Calabria in cui i pregiudizi e le difficoltà sono all’ordine del giorno» Ricordiamo che chiunque può partecipare, basta decidere di donare una maglia indossata da un campione nel corso degli ultimi 80 anni - tanti ne ha la "Rosa" più famosa del mondo - e il gioco è fatto: i donatori saranno chiamati sul palco del podio firma e, in mezzo alla selva dei corridori impegnati alla punzonatura, saranno celebrati come meritano, in qualità di benefattori. Dal canto suo il Giro provvederà a finanziare, per ogni maglia, 500 euro al Museo del Ghisallo che ospiterà un allestimento dedicato a "Giro for Ghisallo" con tutte le maglie e le targhe riservate a chi dona, con rispettive dediche. Ecco la lista dei 16 donatori aggiornata al 15 maggio 2011: Ivan Basso, Paolo Bettini, Andrea Noè, Fiorenzo Magni, Giorgio Cimurri, Pietro Illarietti, Piergiovanni Sciascia, Stefano Diciatteo, Pierangelo Meroni, Renzo Zanazzi, Renato Di Rocco, Paolo Savoldelli, Alfredo Martini, Aldo Colombo, Pasquale
< Precedente   Prossimo >