Skip to content

Sibari

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color
Advertisement
Vi Trovate: Home arrow Sport arrow Palazzetto dello sport: un sogno
Skip to content
Palazzetto dello sport: un sogno PDF Stampa E-mail
Scritto da G.Iacobini   
mercoledý, 23 marzo 2011 07:26
ImageAncora una volta le speranze degli amanti dello sport a tutto tondo di Cassano, mi riferisco a quelli che sono appassionati delle attività sportive in genere e non ai soliti calciofili, sono andate deluse. Apprendiamo infatti dalla stampa quotidiana che il ventilato contributo di 800 mila Euro che inizialmente era previsto per la costruzione di una piscina coperta e destinato poi alla realizzazione di un palazzetto dello sport, è stato dirottato altrove. Il danaro in questione era stato promesso dalla provincia di Cosenza, non sappiamo se il "dirottamento" è avvenuto per poca attenzione da parte della nostra amministrazione comunale, per non aver proceduto immediatamente  a prendere impegni rapidi per l'utilizzo del contributo, fatto sta che il palazzetto è volato via e Cassano e il suo grande interland costituito dalle frazioni di Sibari, Doria e Lauropoli, dovrà aspettare ancora chissà quanto per poter avere un campionato di palla a volo o di palla-canestro. Nel seguito l'articolo della Gazzetta sull'argomento

Palasport a Lauropoli "Dirottati" i fondi
I soldi c'erano. Avrebbero voluto farci una piscina coperta a Sibari, ma non hanno trovato imprenditori privati disposti a sposare e sostenere l'iniziativa. Allora hanno pensato di reinvestirli per creare un palazzetto dello sport a Lauropoli. Ma alla fine, rosi dal dubbio, ci hanno ripensato. Ed hanno destinato ad altri Comuni quei fondi, promettendo però di ritagliarne altri per Cassano nel futuro prossimo.
Messa in sintesi, suona così la storia degli 800 mila euro che la città s'era visti assegnare dalla Provincia. La somma, inizialmente destinata al finanziamento di una piscina coperta da realizzare ai margini della Statale 106, era stata in seguito impegnata per dar corpo all'idea di un palazzetto dello sport da tirar su a Lauropoli. Nei giorni scorsi, però, quando l'amministrazione provinciale ha reso noti i centri interessati dalla costruzione delle nuove strutture, il nome di Cassano era sparito dall'elenco. I soldi pure. Dirottati altrove, nel silenzio generale (proprio come il milione di euro strombazzato per il rifacimento della strada della vallata dell'Eiano), ma con la promessa di ritagliare uno stanziamento di pari importo già nell'ambito della programmazione da buttar giù per il 2012. «Abbiamo ricevuto garanzie in proposito», si limita a far sapere Palazzo di città. Poche parole, a chiusura d'una favola triste al cui lieto fine sembra non credere neppure chi la racconta.

Gianpaolo Iacobini - Gazzetta del Sud - 22 Marzo

< Precedente   Prossimo >